Luisa Tamanini oro ai Giochi del Mediterraneo 2009

Luisa Tamanini

Luisa Tamanini

Luisa Tamanini: la sua carriera

Luisa Tamanini ciclista trentina dalle spiccate doti di passista scalatrice in grado di conquistare la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo

Luisa Tamanini nasce il 31 gennaio 1980 a Trento. Dopo aver praticato la danza, segue la passione del fratello Gianni iniziando a pedalare ed entrando nel 1990 nella SC Vallagarina Lloyd Italico. Approdata alla categoria Juniores si trasferisce nel varesotto per vestire i colori della Ju Sport formazione di Gorla Minore in cui milita anche Noemi Cantele. Luisa mette in luce ottime doti di passista scalatrice e passa Elite nel 1999 con i colori della SC Master Automazione. Nel 2000 corre per l’AlfaLum venendo convocata per i mondiali di Plouay chiudendo 25esima nella cronometro.

Dopo i primi anni di apprendistato, nel 2003 veste i colori del Team 2002 Aurora con cui conquista il titolo italiano a cronometro nella categoria Under23 e poi vince la classifica generale del Giro del Trentino superando Susanne Ljungskog e Jolanta Polikevičiūtė. Fa il suo esordio al Giro d’Italia femminile 2003 chiudendo con un ottimo sedicesimo posto finale.

Nel 2004 non ottiene successi ma nel 2005 con i colori del Team Bianchi-Aliverti conquista una vittoria di tappa al Tour Féminin en Limousin e viene convocata per i Mondiali di Madrid lavorando accanto a Giorgia Bronzini.

Dal 2006 al 2008 veste i colori della Safi-Pasta Zara e nel 2007 Luisa Tamanini vive un’ottima annata chiudendo 17esima al Giro d’Italia e conquistando la vittoria alla Giornata Rosa di Nove tagliando il traguardo davanti a Giorgia Bronzini e Julia Martisova. Sempre nel 2007 sfiora la vittoria del titolo italiano in linea categoria elite venendo superata in volata dalla forte Eva Lechner  precedendo Giorgia Bronzini.

Nel 2009 veste i colori della Selle Italia e viene chiamata per i Giochi del Mediterraneo di Pescara  conquistando la medaglia d’oro nella corsa in linea tagliando il traguardo con 4 secondi di vantaggio sulla francese Julie Krasniak. Al Giro di Toscana 2009 –  Memorial Michela Fanini  chiude seconda dietro a Diana Žiliūtė mentre al Giro del Trentino conquista il titolo di miglior scalatrice.

Dopo aver corso per la Gauss, la Faren e la Chirio Luisa Tamanini  chiude la sua carriera professionistica nel 2013.

Luisa ha scelto di comunicare la sua decisione su  twitter :

dopo oltre 22 anni di corse di divertimento, di pianti, gioie immense che mi ha dato questo splendido sport e dopo mesi di ripensamenti, ho deciso di lasciare questo mondo che mi ha dato molto!!! È l ora di iniziare un’ altra vita!!! Voglio ringraziare tutte le persone che mi sono state vicine in tutti questi bellissimi anni di sacrifici!!! Ma soprattutto, dico grazie alla mia bici!! Fa male, ma ora la decisione l’ho presa e dico grazie alla bici compagna di ogni mia avventura!! Grazie ma proprio grazie a tutte le persone bellissime che ho conosciuto in questo ambiente