Valerio Agnoli ciclista e gregario generoso

Valerio Agnoli

Valerio Agnoli

Valerio Agnoli: la sua carriera

Valerio Agnoli ciclista dalle ottime doti, gregario fidato di campioni come Ivan Basso e Vincenzo Nibali in grado di cogliere anche successi personali

Valerio Agnoli nasce il 6 gennaio 1985 ad Alatri, in provincia di Frosinone. Valerio si avvicina al ciclismo nella categoria G3 dopo aver ricevuto il volantino di una scuola di ciclismo.

Fin dalle categorie giovanili Valerio eccelle per le sue qualità che gli valgono la partecipazione ai Campionati del Mondo 2003 a Hamilton in Canada  tra gli Juniores. Sempre nel 2003 vince il prestigioso Giro della Lunigiana, corsa a tappe internazionale su strada per Juniores superando Rémy di Grégorio e Cristiano Salerno. Proprio nella categoria juniores nasce una sana rivalità con il suo futuro capitano Vincenzo Nibali con cui si da “battaglia” alla Coppa delle Nazioni.

Dopo gli anni tra i dilettanti in cui spicca un quarto posto al G.P. Folignano, intramezzati dall’esperienza come stagista alla Domina Vacanze, Agnoli passa professionista nel 2005 vestendo i colori della Naturino con cui, a luglio, ottiene il suo primo successo da protagonista nell’ottava frazione del Tour of Qinghai Lake chiudendo terzo in classifica generale alle spalle di Martin Mares e Kairat Baigudinov.

Nel 2006 è ancora alla Naturino dove ottiene il quinto posto di tappa alla Settimana Ciclistica Lombarda per poi passare, la stagione seguente, alla Aurum Hotels con cui non ottiene grandi soddisfazioni.
Nel 2008 arriva la chiamata della forte Liquigas in cui Valerio lavora per i capitani del team ma riesce a mettersi in mostra ottenendo qualche bel piazzamento tra cui spicca il decimo posto nella prima tappa del Critérium du Dauphiné Libére ed il quarto posto alla Japan Cup alle spalle di Cunego, Visconti e del suo capitano Ivan Basso. Sempre nel 2008 Agnoli fa il suo esordio alla Vuelta Espana 2008 conquistando la vittoria nella cronometro a squadre ed arrivando sino a Madrid.

Nel 2009 Valerio Agnoli fa il suo esordio al Giro d’Italia lavorando per Franco Pellizzotti ed Ivan Basso e portando a termine la corsa. Al Memorial Marco Pantani chiude terzo dietro a Roberto Ferrari e Giovanni Visconti ed è settimo al Giro del Veneto vinto da Pippo Pozzato.

Al Giro d’Italia 2010 vince la  cronometro a squadre da Savignano a Cuneo e veste la maglia bianca di miglior giovane per tre giornate. Al Tour de Suisse ottiene un quarto posto nella sesta tappa ed il decimo al G.P. Miguel Indurain.

Nel 2011 Valerio Agnoli corre il Giro e la Vuelta lavorando per Vincenzo Nibali e alla corsa spagnola ottiene un terzo posto di tappa sul traguardo di Cordova alle spalle di Sagan e Lastras. Al G.P. Industria e Artigianato – Larciano si deve accontentare del quarto posto dietro a Vicioso, Visconti e Finetto.
Al Giro 2012 è al servizio di Ivan Basso ed in stagione ottiene un bel terzo posto al Giro di Toscana alle spalle di Ballan e Betancour.

Dal 2013 passa all’Astana con corre a protezione di Vincenzo Nibali ottenendo comunque buoni piazzamenti individuali: secondo nella prima tappa della Volta Ciclista a Catalunya 2013, terzo nella prima tappa del Post Danmark Rundt 2014 e secondo nella sesta tappa. Al Tour de Langkawi 2015 è secondo in generale alle spalle di Youcef Reguigui .

Nel 2017 viene ingaggiato dal Team Bahrain-Merida seguendo l’amico Vincenzo Nibali e concludendo la propria carriera al termine della stagione 2019.