Matteo Montaguti ciclista su strada e pista

Matteo Montaguti

Matteo Montaguti

Matteo Montaguti : la sua carriera

Matteo Montaguti ciclista serio e professionale, ottimo nelle prove su pista ed in grado di ottenere soddisfazioni su strada 

Matteo Montaguti nasce a Forlì, originario di Meldola, il 6 gennaio 1984. Si avvicina giovane al ciclismo correndo sia su strada che, soprattutto, su pista. Nel 2003 si accasa alla Eternedile e ai Campionati Europei U23 di Valencia ottiene il terzo posto sia nella corsa a punti che nello sprint a squadre elite.

Nel 2004 ai Campionati Europei è terzo nella Madison mente l’anno seguente si laurea Campione italiano nella corsa a punti Elite. Nel 2006 è stagista alla 3C Casalinghi Jet e nel 2007 veste i colori della Gavardo Tecmor e ottiene il titolo nazionale  dell’inseguimento a squadre, e raggiunge inoltre il podio nello scratch, nell’americana e nel derny. Sempre nel 2007 conquista la vittoria al Memorial Gigi Pezzoni e al Trofeo Gavardo Tecmor e si aggiudica il titolo di Campione Italiano in linea per gli atleti senza contratto superando Fabio Negri.

Matteo Montaguti nel 2008 approda tra i professionisti vestendo i colori della LPR Brakes-Ballan, e al primo anno è secondo al GP di Carnago alle spalle di Francesco Ginanni e terzo nella seconda tappa del Giro della Costa d’Avorio.

Nel 2009 fa il suo esordio al Giro d’Italia chiudendo al 143esimo posto e ai Campionati Italiani a cronometro ottiene un buon quinto posto. Nel 2010 Matteo passa alla De Rosa-Stac Plastic ottenendo la sua prima vittoria in carriera tra i professionisti conquistando la vittoria della prima tappa del Giro della Provincia di Reggio Calabria andando in fuga e  bruciando in una volata ristretta, sotto la pioggia, Filippo Savini. Montaguti, grazie al margine conquistato con la fuga della prima frazione, riesce a conservare la maglia di leader della corsa vincendo la gara con 25 secondi di vantaggio su Francisco Ventoso. La sua buona stagione  prosegue con il quinto posto al Trofeo Laigueglia vinto da Francesco Ginanni ed il terzo alla Coppa Papà Carlo vinta da Gianluca Brambilla
Nel 2011 passa alla formazione Uci World Tour francese AG2R La Mondiale prendendo parte al Giro ed alla Vuelta dove per due giornate veste la maglia a pois del leader della classifica della montagna per poi chiudere secondo nella speciale graduatoria alle spalle di David Moncoutié.

Nel 2012 ottiene il terzo posto al Laigueglia alle spalle di Moreno Moser e del colombiano Miguel Ángel Rubiano e si mette in mostra al Critérium International vincendo la classifica della montagna e al Tour de Suisse piazzandosi in un paio di tappe e chiudendo con la maglia di miglior scalatore davanti a Kangaert e secondo nella classifica a punti dietro a Peter Sagan.

Il 2014 non fa registrare risultati di particolare rilievo ma nel 2015 sfiora la vittoria al GP di Camaiore e ben figura al Giro dei Paesi Baschi. Nel 2016 è quarto al Trofeo Laigueglia vinto da Davide Cimolai e terzo al GP di Lugano mentre l’anno seguente vince la tappa da Bolzano a Cles al Tour of Alpes.

Nel 2018 Matteo Montaguti non raccoglie risultati di rilievo e nel 2019 passa alla Androni Giocattoli con cui chiude la propria carriera professionistica.