Massimo Apollonio ciclista pavese

Massimo Apollonio

Massimo Apollonio

Massimo Apollonio, la sua carriera

Massimo Apollonio ciclista pavese vincitore della Coppa Agostoni 1997 e di una tappa alla Vuelta a Burgos

Massimo Apollonio nasce a Casorate Primo, in provincia di Pavia, il 21 marzo 1970. Si avvicina giovane al ciclismo mettendosi in mostra per le ottime doti. Nel ’93 conquista la Coppa d’Inverno a Biassono e fa suo il titolo ai Campionati italiani dilettanti seconda serie.

Nel 1995 Apollonio conquista diversi piazzamenti e vittoria, in particolare fa sue: la  Coppa Pinot La Versa la Coppa Mobilio Ponsacco e la sesta tappa del Giro della Valle d’Aosta sul traguardo di Saint-Vincent.

Le buone prove tra gli under23 consentono a Massimo Apollonio di passare professionista, per la stagione 1996, con i colori della Scrigno di Bruno Reverberi; alla prima stagione da pro riesce a mettersi in luce alla Vuelta a España chiudendo al 25esimo posto finale e, fine stagione, entrando della top20 del Giro di Lombardia.

Al secondo anno tra “i grandi”, il 20 agosto 1997 Massimo conquista la vittoria della Coppa Agostoni precedendo di due secondo,  sul traguardo di Lissone, i connazionali Biagio Conte e Giovanni Lombardi. L’anno seguente il ciclista pavese si accasa alla Vini Caldirola vincendo il Criterium d’Abruzzo 2000 davanti ad  Alberto Loddo e  a Sandro Giacomelli e facendo il suo esordio al Tour de France.

Nel 2001 Apollonio conquista la vittoria della quarta tappa della Vuelta a Burgos sull’arrivo di  Medina de Pomar. Massimo chiude la sua carriera nel 2003 con la Vini Caldirola prendendo parte sia al Giro d’Italia che alla Vuelta a Espana.