Dino Porrini ciclista mantovano

Dino Porrini

Dino Porrini

Dino Porrini ciclista mantovano argento mondiale nella cento chilometri nel 1977 e professionista dal 1978 all’80

Dino Porrini nasce a Volta Mantovana il, 26 febbraio 1953. Passato dilettante si mette presto in luce per le sue qualità di passista e, in pista, di inseguitore. Dino è uno specialista della cento chilometri

Nel 1973 corre con la maglia del G.S. Bombana – Guidizzolo conquistando il successo al Gran Premio di Roncolevà mentre l’anno successivo passa al G.S. Itla ottenendo bem quattro successi: è primo al Trofeo Vitulano, al Trofeo Nicola Pistelli al Gran Premio di Roncolevà ed al Giro delle due Province-Marciana di Cascina.

Nel ’75 il corridore mantovano passa all’U.C. Comense conquistando la vittoria nella Milano-Busseto e nella Coppa Caduti Nervianesi. L’anno successivo conquista il successo nel Trofeo Francesco Gennari e nella Coppa Città di Melzo ed è terzo al Giro delle Regioni alle spalle di Carmelo Barone e Giuseppe Passuello.
Dino Porrini, che si cimenta con ottimi risultati anche su pista, viene selezionato per i Giochi Olimpici di Montreal prendendo parte alla cento chilometri a squadre e ottenendo l’undicesimo posto.

Nel 1977 corre per l’ultimo anno tra i dilettanti vestendo i colori del G.S. Lema Mobili vincendo la prestigiosa Freccia dei Vini ed il Gran Premio Agostano e chiudendo al secondo posto alla Settimana Internazionale della Brianza.

Dino Porrini è al via dei Mondiali del Mondo 1977 a San Cristobal nella cento chilometri a squadre conquistando l’argento assieme a Bernardi, Da Ros e De Pellegrin alle spalle della nazionale dell’Unione Sovietica.

Nel 1978 Porrini passa professionista con la Mecap di Dino Zandegù sfiorando il successo al Trofeo Laigueglia dove è secondo a 11 secondi dal norvegese Knut Knudsen. Al via della Milano-Sanremo per la prima ed unica volta in carriera chiude al sedicesimo posto. Ad aprile è quarto nella Milano-Vignola e a luglio conquista la vittoria nella Ruota d’Oro. Convocato per i Mondiali nell’inseguimento viene eliminato ai quarti.

Dino Porrini vince al Giro d’Italia 1979

Nel 1979 ottiene un terzo posto di tappa al Giro di Puglia e a maggio è al via per la prima ed unica volta del Giro d’Italia. Il mantovano non si lascia sfuggire l’occasione e nella tredicesima frazione, da Aosta a Meda conquista la vittoria precedendo Claudio Bortolotto al termine di una fuga a tre con anche lo svizzero Wehrli che chiude terzo.

Nel 1980 si trasferisce alla Hoonved-Bottecchia senza ottenere risultati e a fine stagione abbandona il professionismo.