Angelo Tosoni ciclista bresciano, la storia

Angelo Tosoni

Angelo Tosoni

Angelo Tosoni ciclista bresciano, buon dilettante e professionista dal 1977 al 1980 senza cogliere successi

Angelo Tosoni nasce a Castenedolo, in provincia di Brescia, il 18 febbraio 1952. Dopo le categorie giovanili, approda tra i dilettanti vestendo la maglia del G.S. Itla ottenendo un terzo posto di tappa alla Settimana Ciclistica Bergamasca del ’72.

Nel 1974 Tosoni ottiene la vittoria di due frazioni del Giro della Valle d’Aosta: è primo a Saint-Vincent davanti a Giuseppe Rodella e a Cogne davanti a Cesare Sartini. Sempre in quella annata è sesto ai campionati italiani dilettanti di Alba Adriatica in cui a vincere è Sartini.

Nel ’75 il bresciano conquista la vittoria alla Coppa Città del Marmo ed è decimo al campionato italiano dilettanti vinti da Roberto Ceruti mentre l’anno seguente fa sua la Coppa Fiera Mercatale, la tappa di Brescia della Settimana Ciclistica Bergamasca davanti a Lucio Di Federico e la frazione di Aosta al Giro della Valle d’Aosta precedendo Roberto Visentini.

Passato professionista con la GBC, Angelo Tosoni è terzo al Giro del Friuli del 1977 alle spalle di Saronni e Riccomi e nel 1978 Tosoni passa alla Mecap-Selle Italia con cui prende parte al Giro d’Italia ottenendo un sesto posto nella tappa conclusiva di Milano vinta da Gavazzi e completando la corsa al 65esimo posto finale. Al campionato italiani 1978 Angelo chiude all’ottavo posto.

Nel 1979 io bresciano veste la maglia della CBM Fast-Gaggia cogliendo il secondo posto nella tappa di Chieti al Giro d’Italia alle spalle dell’elvetico Bruno Wolfer e a giugno è sedicesimo alla Gran Fondo e diciannovesimo al Giro di Romagna.

L’anno seguente, l’ultimo corso da professionista, Angelo Tosoni è quinto alla Cagliari-Sassari ed al G.P. Montelupo, prende parte al Giro e a fine anno abbandona il professionismo.