Luciano Loro ciclista veneto anni 70 e 80

Luciano Loro

Luciano Loro

Luciano Loro: la sua carriera

Luciano Loro ciclista veneto, ottimo gregario per Battaglin e Saronni al Giro d’Italia tre volte nazionale ai mondiali

Luciano Loro nasce il 6 novembre 1954 a Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza. Approdato al professionismo nel 1977 dopo una serie di ottime annate tra i dilettanti conquistando, nel 1976, la prestigiosa Astico-Brenta. Il primo anno da “pro” lo trascorre tra le fila della GBC prendendo parte e, chiudendo, al 51º posto finale.

 Non è una carriera ricca di successi quella di Luciano quanto piuttosto una carriera dedicata ai suoi grandi capitani alla Inoxpran:  Giovanni Battaglin  che scorta ai successo finale al Giro d’Italia 1981 e Beppe Saronni che aiuta alla conquista della maglia rosa ’83.
Loro chiude sesto il Tour de Suisse 1980, vinto dal suo compagno di squadra Mario Beccia, e terzo il Giro del Trentino 1984 alle spalle di Franco Chioccioli ed Emanuele Bombini.Il ruolo di gregario gli consentono relativi spazi di libertà ma Luciano coglie qualche buona piazzamento nelle corse a tappe in cui risaltano il  16º posto al Giro 1980 con i colori della Honved-Bottecchia, il 12esimo alla Vuelta a Espana 1981 ed il 15esimo al Tour de France 1987.

Al Giro d’Italia 1985 Luciano vince la seconda frazione del Giro, la cronometro a squadre da Busto Arsizio a Milano bissando il successo l’anno seguente, sempre nella cronometro a Squadre da Catania a Taormina. Al Giro di Catalunya ’88 arriva un’altra vittoria nella cronosquadre.

Luciano Loro si ritira dal ciclismo professionistico dopo aver vestito la maglia azzurra in tre edizioni dei Campionati Mondiali (Praga 1981: 59º, Altenrhein 1983: 28º e Villach 1987: 55º).