Francisco Cepeda ciclista spagnolo morto al Tour del 1935

Francisco Cepeda

Francisco Cepeda

Francisco Cepeda ciclista spagnolo, ottimo gregario vittima di un incidente in cui perse la vita durante il Tour de France 1935

Francisco Cepeda nasce a Sopuerta nella comunità autonoma dei Paesi Baschi l’8 marzo 1906 figlio di un ricco industriale ha quattro fratelli e una sorella. Da adolescente scopra la bicicletta per andare 30 chilometri più vicino a Bilbao per visitare sua cugina Teresa. Diventato giudice comunale Francisco prosegue la sua passione per il ciclismo e, passato professionista con la Sopuerta Sport, si dedica a compiti di gregariato riuscendo comunque, al primo anno da pro, il successo al Circuito de Getxo davanti allo spagnolo Remigio Lorono.

L’anno successivo veste la maglia della Victoria ottenendo il secondo posto al Circuito de Getxo alle spalle di Segundo Barruetabena ed alla Prueba Villafranca de Ordizia dietro a Lucas Jauregui.

Nel ’27 veste i colori del prestigioso Athletic Club Bilbao vincendo il Campionato di Biscaglia e la corsa di Sopuerta e chiudendo al terzo posto al campionato spagnolo in linea dietro a Miguel Mucio e Telmo García. Passato alla Dilecta per la stagione 1929 conquista nuovamente la vittoria al Circuito de Getxo davanti a Jesús García, al Circuito de Pascuas al Tour di Kanpazar. la Vuelta a Alava ed il Gran Premio Vizcaya.

Nel ’30 Francisco Cepeda corre per la Soriano conquistando il Circuito di Santa Cruz ad Azkoitia ed il  Campionato Basco-Montagna a Santander e prende parte al suo primo Tour de France completando la corsa al 30esimo posto finale. 

Dal ’31 al ’33 corre per la Bilbaina SC vincendo il Circuito di Santa Cruz ed il Giro della Valle di Leniz prendendo più volte il via del Tour de France ma senza completare la corsa. Abbandonata temporaneamente l’attività sportiva, Cepeda ricompare nel 1935 con la maglia dell’Orbea con cui prende il via della prima storica edizione della Vuelta a España vinta da Gustaaf Deloor chiudendo la corsa al 17esimo posto finale.

Francisco Cepeda e la misteriosa morte al Tour de France 1935

Cepeda, soprannominato El Negro per via della sua carnagione scura, è al via della Grande Boucle del ’35.

Il 12 luglio al Tour è in programma una tappa di montagna che prevede la scalata al Galibier e la successiva discesa. Lungo la strada che scende da Lautaret a Bourg d’Oisans Francisco Cepeda è vittima di un incidente. Le versioni dell’evento sono diverse e contrastanti,

Secondo un commissario di gara, Cepeda sarebbe stato scoperto in un fosso. Secondo un’altra versione, Cepeda sarebbe caduto e poi rimesso in sella dai tifosi per poi crollare a terra pochi metri dopo. Qualcuno, ancora, sostiene che un’auto al seguito della corsa abbia investito il ciclista iberico. Fatto sta che, dopo i soccorsi di rito, Cepeda viene trasportato all’Ospedale di Grenoble col cranio fratturato per poi morire tre giorni dopo. Poiché il corpo di Cepeda presenta altre ferite, tra cui un livido sulle braccia e sulle gambe, viene aperta un’indagine preliminare per omicidio colposo ma non verrà mai portata a termine

Francisco è sepolto nella sua città natale e  nel quartiere La Baluga sorge un piccolo memoriale, in suo onore è stata istituitauna gara ciclistica per ragazzi, il Memorial Paco Cepeda.