Damiano Cunego e l’Amstel Gold Race 2008

Damiano Cunego vince l'Amstel Gold Race 2008

Damiano Cunego vince l'Amstel Gold Race 2008

Damiano Cunego e l’Amstel Gold Race 2008

Damiano Cunego vince l’Amstel Gold Race 2008 davanti a Frank Schleck e Alejandro Valverde

Damiano Cunego nel 2008 vice una stagione davvero speciale conquistando il secondo posto ai Mondiali di Varese alle spalle di Alessandro Ballan e la vittoria al Giro di Lombardia (terza vittoria in carriera per l’atleta di Cerro Veronese) e l’Amstel Gold Race 2008.

La corsa olandese si disputa il il 20 aprile 2008 lungo  un percorso di 257,4 km con partenza da Maastricht ed arrivo  alla collina del Cauberg nel comune di Valkenburg.

Il Piccolo principe è al via della corsa con i colori della mitica Lampre e la classica “della Birra” diventa subito dura con tante fughe che innalzano subito il ritmo di gara. Ad una media davvero alta la corsa si decide negli ultimi 10 chilometri quando sono i big della corsa ad allungare: Frank Schleck, Davide Rebellin, Damiano Cunego, Joaquim “Purito” Rodriguez a cui si aggiunge il favorito di giornara “Don” Alejandro Valverde.

 

Sono una decina gli atleti che arrivano ai piedi del Cauberg pronti a giocarsi la vittoria e ad aprire le danze è Frank Schleck che si scatena in una progressione da spezzare le gambe. Rapportone da paura quello del lussemburghese che si alza sui pedali con solamente il nostro Damiano che riesce a seguire il suo ritmo. A quel punto il gioco è chi tra i due riuscirà a tagliare per primo la linea dell’arrivo.

Quando mancano solamente 100 metri è proprio Damiano Cunego che inserisce il turbo e va a trionfare sul Caberg conquistando la vittoria della Amstel Gold Race 2008 con due secondi di margine dal lussemburghese che assaporava già il sapore del successo.

Alle spalle dei due di testa arrivano lo spagnolo Valverde e l’italiano Davide Rebellin.

Amstel Gold Race 2008: ordine d’arrivo ufficiale

 

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Damiano Cunego Lampre 6h35’29”
2 Fränk Schleck CSC-Saxo Bank s.t.
3 Alejandro Valverde C. d’Epargne a 2″
4 Davide Rebellin Gerolsteiner s.t.
5  Thomas Dekker Rabobank a 6″
6 Christian Pfannberger Barloworld a 14″
7 Sergej Ivanov Astana Team a 18″
8 Joaquim Rodríguez C. d’Epargne a 23″
9 Karsten Kroon CSC-Saxo Bank a 27″
10 Jérôme Pineau Bouygues Tél. a 45″