Luca Mazzanti ciclista bolognese

LUCA MAZZANTI

LUCA MAZZANTI

Luca Mazzanti: la sua carriera

Luca Mazzanti ciclista bolognese, serio professionista e valido gregario in grado di conquistare una vittoria di tappa la Giro d’Italia

Luca Mazzanti nasce a Bologna il 4 febbraio 1974, la passione per le due ruote gli viene trasmessa da papà Franco ex ciclista con un discreto palmares  che lo porta alle corse e, a sette anni, gli regala la prima bicicletta da corsa. CI vuole poco perché Luca indossi i colori della Pianorese con cui mostra subito le stigmate del potenziale talento. Luca va forte in bici e meno a scuola così prima di diventare maggiorenne smette gli studi all’istituto tecnico per giocarsi la carta del ciclismo.

Passato dilettante corre per Locatelli e Roncucci e nel 1996 ottiene la vittoria alla seconda tappa della Barcelona – Montpellier e nella quarta tappa del Giro del Veneto a cui si accompagnano moltissimi piazzamenti. ecco che nel 1997 arriva la chiamata dei professionisti e Mazzanti firma con la Refin-Mobilvetta con cui ottiene il terzo posto al GP Beghelli alle spalle di Stefano Zanini e Glenn Magnusson e chiude secondo alla Settimana Ciclistica Lombarda alle spalle di Emanuele Lupi.

Nel 1998 passa alla Cantina Tollo ed ottiene il successo al  Giro del Lago Maggiore davanti a Gibo Simoni e a Marco Milesi ed al Grand Prix de Fourmies è primo davanti al Anthony Langella. L’anno seguente fa il suo esordio al Tour de France chiudendo al 137esimo posto.

Nel 2000 passa a vestire i colori della Fassa Bortolo dove resta anche per la stagione seguente conquistando la vittoria nella terza tappa della corsa olandese Ster Elektrotoer per poi approdare alla Mercatone Uno di Marco Pantani ma l’annata non è delle migliori.

Nel 2003 Luca Mazzanti si accasa alla Panaria di Bruno Reverberi riuscendo a cogliere il successo nella quarta frazione della Settimana Internazionale di Coppi e Bartali sul traguardo di Prignano sulla Secchia e venendo convocato per i Mondiali del 2004 di Verona.

Mazzanti lavora per il team ma riesce a cogliere risultati personali di ottimo rilievo soprattutto nella stagione 2005 quando si impone al Giro d’Oro davanti ai due sudamericani Freddy González e José Rujano, al  Gran Premio Industria e Artigianato di Larciano dove taglia il traguardo il solitaria precedendo Ruggero Marzoli, al Gran Premio Fred Mengoni a Castelfidardo davanti a Francesco Failli e, soprattutto, al Giro d’Italia 2005 quando ottiene la vittoria nella quarta tappa da Giffoni a Frosinone davanti a Dario David Cioni e Michele Scarponi. La tappa viene vinta da Paolo Bettini che viene però squalificato dalla giuria per aver chiuso Baden Cooke consegnando la vittoia proprio a Luca che sale anche al terzo posto della generale.

Al Giro del Trentino 2006 conquista la vittoria della prima tappa da Arco a Castel Tesino precedendo Eddy Ratti e Damiano Cunego. Nel 2007 Mazzanti si impone al GP di Lugano davanti allo spagnolo Pedro Arreitunandia..

Nel 2008 corre per la Tinkoff Credit Systems, partecipando al Giro d’Italia. Dal 2009 al 2010 veste i colori della formazione russa  Team Katusha chiudendo la carriera a 39anni nel 2013 alla Vini Fantini.