Marco Magnani ciclista romagnolo

Marco Magnani

Marco Magnani

Marco Magnani, la sua carriera

Marco Magnani ciclista romagnolo, ottimo tra i dilettanti e professionista con la maglia della Cantina Tollo e della Alexia

Marco Magnani nasce a Rimini il primo luglio 1974, originario di Secchiano inizia col ciclismo attorno ai sedici anni quando il padre gli regala una bicicletta e lui inizia ad uscire con il GS Bolidi. Viene tesserato con la Rinascita di Rimini tra gli juniores per poi passare alla Rinascita di Ravenna del ds Pino Roncucci.

Nel 1997 coglie un ottimo quarto posto al GP di Capodarco, un terzo posto di tappa al Trofeo Interspar ed al Giro d’Italia dilettanti, che vede trionfare Oscar Mason, corso con i colori della Granatelli Montegranaro è quinto.

Marco Magnani, dopo un periodo come stagiaire, passa professionista con la Cantina Tollo sotto la guida di Giuseppe Petito per la stagione 1998 in cui, a soli 23 anni, prende parte al suo primo Giro d’Italia restando nei primi venti anche durante per prima tappe dolomitiche salvo poi “saltare”.  Nel ’99 il riminese è ancora al via del Giro che in quell’edizione passa proprio per la sua Secchiano.

Nel 2000 Marco passa alla Alessio con cui resta un solo anno per poi passare alla Alexia prendendo di nuovo parte al Giro d’Italia e concludendo al 18esimo posto. Nel 2002 prende parte alla Vuelta a España ma abbandona la corsa dopo una decina di tappe. Quando l’Index Alexia chiude i battenti Marco decide di salutare il ciclismo professionistico e nel 2004 conosce la moglie Eleonora e qualche anno dopo fonda la Valmaracing, squadra ciclistica dell’Alta Valmarecchia.

Magnani ha anche ricoperto il ruolo di tecnico-meccanico al seguito della Nazionale Italiana Under23.