Diego Moser ciclista trentino

Diego Moser

Diego Moser

Diego Moser: la sua carriera

Diego Moser ciclista trentino fratello di  Enzo, Aldo e Francesco e padre di Moreno e Leonardo

Diego Moser nasce a Palù di Giovo il 12 febbraio del 1947. Fratello di Enzo, Aldo e Francesco in una famiglia con il ciclismo nel DNA si avvicina al ciclismo proprio seguendo le orme di Aldo Moser capostipite di una tradizione ciclistica unica. Diego decide di iniziare a correre nel 1963 mettendo in luce subito ottime doti conquistando la vittoria al GP Avio. Un paio di anni dopo Diego conquista il titolo di Campione Provinciale CSI.

Non è una macchina da vittoria Diego ma è serio e meticoloso e nel 1968 conquista il titolo di campione regionale tra i dilettanti a Virti di Lavarone. Nel 1969 veste la maglia dello Sport Club Italia e assieme ad Alberto Carlin e Marcello Osler  conquista la Coppa Italia  a Linfano Terme.

Nel 1970 Moser passa professionista con i colori della GBC-Zimba-Mondia dove corre il fratello Aldo, capitano della squadra. Diego viene assoldato con il ruolo di luogotenente del fratello e proprio in quel ruolo riesce a ritagliarsi un ruolo che lo accompagnerà per tutta la carriera. Al primo anno coglie un buon nono posto a Maggiora, in Piemonte e ben figura nella Sassari-Cagliari e nella Milano-Vignola.

L’anno seguente arrivano ancora buoni piazzamenti in corse italiane così come nel 1972 e nel 1973 anno in cui passa a vestire la maglia della Filotex in cui il piccolo di casa, Francesco, entra nel mondo del ciclismo professionistico formando un terzetto con Aldo e Diego in sella ed un quartetto con Enzo che copre l’incarico di direttore sportivo.

 

 

Diego ha due figli Moreno Moser e  Leonardo Moser che hanno seguito la passione di famiglia per le due ruote.