Diego Caccia ciclista bergamasco, la storia

Diego Caccia

Diego Caccia

Diego Caccia ciclista bergamasco, professionista dal 2006 al 2012 con Barloworld, ISD e Vini Farnese

Diego Caccia nasce a Ponte San Pietro, in provincia di Bergamo, il 31 luglio 1981. Dopo la trafila nelle giovanili, passa tra gli unde23 con il GC Almenno S. Bartolomeo IRN nel 2001 ottenendo il terzo posto nella Coppa 1° Maggio. L’anno successivo è 23esimo nella prova a cronometro dei campionati italiani di categoria.

Nel 2003, Diego corre per la S.C. Ceramiche Pagnoncelli ottenendo la vittoria della Coppa Stignani ed il quarto posto al Trofeo Raffaele Marcoli. Nel 2004 veste i colori del G.S. Bottoli Artoni Zoccorinese vincendo il G.P. Ciclisti Suzzaresi ed il Giro Valli Aretine venendo chiamato per un periodo come stagista con la Saeco

Diego Caccia nel 2005 veste la maglia del G.S. Podenzano-Brunero-Camel conquistando ad aprile il GP Vini di Romagna, a maggio la Coppa Caponnolese e a settembre il Memorial Umberto Drei.

Nel 2006 il bergamasco passa professionista con la Barloworld con cui ottiene un 22simo posto di tappa al Tour de Picardie dove completa la corsa al 35esimo posto della generale. L’anno successivo Diego è sesto alla Albert Achterhes Profronde van Drenthe e chiude al quattordicesimo posto la Tre Valli Varesine.

Nel 2008 durante la Monte Paschi Eroica è vittima di un curioso quanto sfortunato incidente: mentre sta correndo un capriolo gli taglia la strada e lo investe, Diego riporta la frattura del setto nasale in due punti. Ad ottobre è secondo al G.P. Comune di Borgomanero, prova a cronometro.

Nel 2009 ad aprile è terzo di tappa al Presidential Tour of Turkey corsa in cui ottiene il secondo posto nella classifica della compagna ed in quella della combattività. In quella stagione Caccia prende parte per la prima ed unica volta al Giro d’Italia completando la corsa rosa al 122esimo posto finale. Ai campionati nazionali ottiene il nono posto nella prova a cronometro ed è nono posto alla Coppa Agostoni e decimo alla Coppa Bernocchi.

Diego Caccia nel 2010 passa alla ISD-Neri con cui è diciannovesimo al G.P. Industria Commercio e Artigianato Carnaghese. Quella stagione è caratterizzata dal secondo posto nella classifica degli scalatori alla Tirreno-Adriatico alle spalle del compagno di squadra, l’ucraino Dmytro Hrabovs’kyj e da una fuga di 200 chilometri alla Milano-Sanremo.

L’anno successivo con i colori della Farnese Vini è settimo in una tappa della Volta a Portugal, diciassettesimo al Tour de Wallonie-Picardie. Al termine della stagione 2012, Diego Caccia abbandona il ciclismo restando comunque legato al mondo del pedale ricoprendo anche il ruolo di direttivo ACCPI Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani.