Sagan la vittoria è per Michele Scarponi

Sagan dopo la vittoria lancia una dedica commovente

Sagan

Il volto di Peter Sagan mentre parla di Michele Scarponi

Sagan, lo sappiamo, è un campione istrionico, uno di quelli che o lo ami o lo odi, uno che esce dagli schemi, uno che non te la manda a dire. Sagan è uno che viene squalificato al Tour (per una follia dell’organizzazione), è uno che si taglia di netto la chioma e si presenta rasato a zero, è uno che gli sponsor non possono che adorare per la sua capacità mediatica anche senza parlare.

Sagan non è uno che ama parlare troppo, anzi è uno che ama parlare con i fatti, punto. Ma quando parla Peter non è mai banale e non lo è nemmeno oggi. Non lo è nel giorno in cui entra nell’olimpo del ciclismo con un record che nessuno ha mai fatto: tre mondiali vinti, tre mondiali vinti di fila, nemmeno il cannibale aveva osato tanto.
Ecco ora Sagan puoi amarlo od odiarlo ma quando uno fa un’impresa così ed arriva alla intervista di rito e…. e la prima dedica è: “questa vittoria è per Michele Scarponi, domani sarebbe stato il suo compleanno ma un incidente l’ha portato via”. Beh quando uno dice queste cose nel momento in cui avrebbe potuto pensare solo alla gloria personale, beh uno cosi, scusateci, ma noi lo adoriamo.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *