Mondiali di Innsbruck pane per gli scalatori

Mondiali di Innsbruck gli scalatori sono avvisati, la corsa è per loro!

Mondiali di Innsbruck

Mondiali di Innsbruck

Mondiali di Innsbruck saranno, dopo tanti anni, un evento adatto agli scalatori. Non ce ne voglia Peter Sagan ma con ogni probabilità il poker non sarà nelle corde dello slovacco (anche se Peto ci ha abituato a colpi di scena).

Quello dei Mondiali di Innsbruck sarà un percorso duro, durissimo, adatto a corridori dotati di grande fondo. Il punto chiave della corsa è sulla salita di Igls (da ripetere sei volte) 8 chilometri con una pendenza media all’8%. Attenzione anche al fatto che, nell’ultima tornata, verrà aggiunto anche il Gramartboden, 2800 metri all’11,5% di pendenza media.

L’ultimo mondiale con salite “cattive” è stato quello del 2013 a Firenze, il meteo quel giorno contribuì a rendere la corsa dura ma non fu un mondiale per scalatori, tant’è che è palese che la salita di Fiesole o lo strappo di via Salviati non sono nemmeno lontani parenti di quelli Austriaci.

Per arrivare a trovare un percorso simile ai Mondiali di Innsbruck bisogna azionare la macchina del tempo e tornare al 1995 con il mondiale colombiano di Duitama, vinto dallo spagnolo Olano.

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi