Kristina Vogel shock: Sono paralizzata

Kristina Vogel si racconta a ‘der Spiegel’

Kristina Vogel ha raccontato al periodico tedesco ‘der Spiegel’  come l’incidente dello scorso giugno l’abbia costretta alla paralisi

Kristina Vogel shock

Kristina Vogel shock

Kristina Vogel shock: “Sono paralizzata”. La tedesca è uno dei ciclisti di maggior successo di tutti i tempi in pista. Il 26 giugno si è scontrata a 60 chilometri all’ora sulla pista del Velodromo di Cottbus con un giovane corridore olandese.

La due volte campione olimpico di sprint, undici volte campione del mondo, Kristina Vogel  è stata trasportata al Trauma Center  di Berlino con gravi danni alla schiena e ha lasciato l’unità di terapia intensiva solo un mese dopo.

È stato imposto un blackout di notizie, per mesi solo la sua famiglia e gli amici più intimi sapevano come stava.

Nella conversazione con ‘der Spiegel‘ la tedesca ha rivelato le conseguenze fatali del suo incidente per la prima volta. Kristina Vogel è rimasta paralizzata alle gambe. Lo racconta al quotidiano tedesco spiegando di aver perso l’uso degli arti inferiori:

“È una merda! Comunque la si voglia dire, non posso più camminare e questa situazione non può più mutare. Ma cosa devo fare se non guardare avanti? Sono dell’opinione che prima accetti una nuova situazione, meglio puoi affrontarla”, dice Vogel, che non ha risposto immediatamente dopo la sua caduta. “Non volevo che la gente vedesse le mie ferite”.

Dopo l’incidente i principali atleti del ciclismo tedesco avevano lanciato una campagna di donazioni #staystrongkristina, che finora ha raccolto circa 120 mila € che serviranno alla sfortunata atleta per la riabilitazione.

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi