Alzini, Balsamo e Guazzini convocate per Tokyo

Alzini, Balsamo e Guazzini a Tokyo 2020

Martina Alzini, Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini della Valcar-Travel & Service convocate per i Giochi Olimpici di Tokyo

Sono tre le atlete Valcar-Travel & Service ad essere state convocate per le Olimpiadi di Tokyo dal c.t. Edoardo Salvoldi. Per la massima competizione sportiva mondiale saranno Martina Alzini, Elisa Balsamo e Vittoria Guazzini a vestire la maglia della nazionale azzurra selezionata per la pista. Oltre alle tre atlete citate completeranno la rosa Rachele Barbieri, Martina Fidanza e Letizia Paternoster.

Dal suo blog Elisa Balsamo ha commentato così: “Credo che partecipare alla Olimpiadi sia il sogno di ogni atleta, ed è così anche per me: sono riuscita a realizzare un sogno che mi porto dietro da quando ero una bambina, allora non sapevo in quale sport (infatti da piccola ne ho praticati molti), ma sapevo benissimo che guardare quella manifestazione alla televisione era un grande divertimento e che, prima o poi, mi sarebbe piaciuto essere guardata dalla mia famiglia e non più stare lì sul divano con loro a tifare davanti allo schermo.”

Anche Vittoria Guazzini non ha mancato di far sapere ai tifosi il suo stato d’animo sul proprio profilo Instagram: “Se me lo avessero detto (da bambina) non so se ci avrei creduto ma forse, un po’, ci ho sempre sperato. Grazie a chi in questi anni mi ha capita, sostenuta e sopportata (…), a chi ha sempre creduto in me e me lo ha dimostrato ogni giorno. Un grazie speciale alla mia famiglia che dalla prima pedalata è stata al mio fianco, sono sicura che senza di loro non sarei qui. Sarà un onore rappresentare l’Italia ai Giochi Olimpici.”

Sempre su Instagram Martina Alzini ha così commentato: “Da quando ho iniziato a pedalare, il mio più grande sogno è stato quello di poter partecipare un giorno alle Olimpiadi! Quel giorno è arrivato, ufficialmente convocata per Tokyo.”

Un entusiasmo che ha contagiato tifosi che con 5.551 impressions tra Like e commenti sui soli profili Instagram delle atlete e della Valcar-Travel & Service hanno fatto sentire la vicinanza a queste ragazze.

“Questo per noi è, allo stesso tempo, un punto di arrivo e un punto di partenza – ha raccontato il presidente della Valcar-Travel & Service Valentino Villa – da cinque anni abbiamo lavorato per raggiungere questo obiettivo e se tre atlete su sei sono della nostra squadra, significa che abbiamo lavorato bene. Alle nostre parole sono seguiti i fatti, e le ragazze sono state stupende. Ma adesso dobbiamo ripartire: servono maggiori investimenti, se si vuole continuare a crescere. All’estero hanno capito molto prima di noi che il ciclismo femminile è la nuova frontiera. Qui in Italia le atlete ci sono: forti, amate e super seguite sui social. Qui si va sul sicuro. Qualche anno fa si poteva pensare che la nostra fosse una scommessa, ma adesso non è più così. Il nostro obiettivo è riaprire un nuovo ciclo; dopotutto, le prossime Olimpiadi sono solo tra tre anni”.

FONTE COMUNICATO STAMPA