Yvon Madiot ciclista ed allenatore francese, la storia

Yvon Madiot (fonte Wikipedia)

Yvon Madiot (fonte Wikipedia)

Yvon Madiot ciclista professionista dal 1982 al 1994 decimo al Tour de France 1986 e ottavo alla Vuelta a España 1987

Yvon Madiot nasce a Renazé il 21 giugno 1962, fratello di Marc ne segue le orme avvicinandosi al ciclismo e mettendo in mostra interessanti qualità. Tra i dilettanti con i colori della CC Chateaubriant nel 1983 vince la decima tappa della Corsa della Pace e completa il Tour de l’Avenir al quinto posto assoluto a 9’41” da Olaf Ludwig attirando le attenzioni della Renault-Elf di Laurent Fignon con cui passa professionista.

Non è forte come il fratello ma Yvon Madiot è un valido gregario e riesce a ottenere buoni risultati personali soprattutto nelle brevi corse a tappe del panorama francese. Nel 1984 Yvon fa suo il Grand Prix de Cannes ed esordisce al Tour de France completando la corsa al 46esimo posto e al Tour de l’Aude chiude al 17esimo posto. Atleta polivalente si laurea campione nazionale francese di ciclocross sia nel 1984 che ne 1985 anno in cui, su strada, conquista la Chateauroux-Limoges.

Nel 1986 Yvon vive una delle stagioni più prestigiose della sua carriera. Madiot è ottavo nella classifica generale della Parigi-Nizza a 4’14” da Sean Kelly, ad aprile è settimo al Giro delle Fiandre vinto da Adrie van der Poel e a maggio esordisce alla Vuelta a Espana cogliendo il secondo posto nella tappa di Segovia alle spalle del tedesco Reimund Dietzen chiudendo al 14esimo posto della generale.

Yvon Madiot decimo al Tour de France 1986

Dopo aver conquistato il titolo di Campione nazionale francese in linea davanti a Jean-Claude Leclercq è al via del Tour de France Yvon dove supporta inizialmente Thierry Marie e  Laurent Fignon che però non è in forma e lascia spazio proprio a Madiot che riesce a completare la corsa al decimo posto a 33’37” dall’ex compagno di squadra, l’americano Greg LeMond.

Nell’87 Yvon Madiot conquista nuovamente il titolo di campione francese di ciclocross ed è quarto alla Liège–Bastogne–Liège dietro a tre fenomeni come Moreno Argentin, Stephen Roche e Claude Criquielion.

Yvon Madiot ottavo alla Vuelta a España 1987

Al via della Vuelta a España il francese non ottiene successi ma grazie alla costanza di rendimento entra più volte nella top10 di tappa riuscendo a completare la corsa all’ottavo posto a 5’25” dal colombiano Lucho Herrera.

A giugno il francese ben figura al Tour Midi-Pyrénées chiudendo al secondo posto la tappa di Mirande  dietro a Dario Montani e completando la corsa al quarto posto assoluto a 5’31” dal connazionale Régis Clère.

Nell’88 per Yvon, passato a vestire i colori della Toshiba–Look, non arrivano vittorie ma qualche buon piazzamento: è quarto nella generale del Grand Prix du Midi Libre, quinto al Grand Prix des Amériques vinto da Steve Bauer, settimo alla Freccia Vallone e nono nella classifica finale del Critérium du Dauphiné Libéré a  6’52″da Herrera.

L’anno seguente Madiot fa ancora il pieno di piazzamenti: è secondo al Gp d’Ameriques a a 45″ dallo svizzero Jörg Müller, quinto al Giro dell’Emilia vinto dal sovietico Dmitrij Konyšev e nono al GP du Midi Libre in cui trionfa Thierry Laurent.

Nel ’90 Yvon Madiot è terzo al Giro dell’Emilia dietro a Davide Cassani e Gilles Delion, quarto al GP de Fourmies e settimo al GP Ouest–France a  1’44” da  Bruno Cornillet. L’anno successivo veste i colori della RMO con cui vince il Grand Prix de Cannes e coglie un terzo posto di tappa alla 4 Jours de Dunkerque. Negli anni seguenti corre per la Telekom, la Subaru ed infine per la Catavana prima di appendere la bicicletta al chiodo per dedicarsi al ruolo di allenatore presso la FDJ.