Tour de France, tappa a Dylan Groenewegen

Dylan Groenewegen conquista nella sesta tappa del Tour de France 2024

Dylan Groenewegen conquista nella sesta tappa del Tour de France 2024

Dylan Groenewegen conquista nella sesta tappa del Tour de France 2024 davanti Girmay, Pogacar resta in giallo Philipsen declassato

Dylan Groenewegen conquista la vittoria nella tappa di Dijon al Tour de France 2024. Per il campione della Jayco AlUla si tratta della sesta vittoria nella corsa transalpina. L’olandese precede Jasper Philipsen, poi declassato, Biniam Girmay che coglie il secondo posto e Gaviria che ottiene il terzo posto di giornata.

Tappa particolare quella di oggi in cui il vento tiene sul “chi va la” i big della classifica che vogliono e devono correre nelle prime posizioni per evitare sgradevoli sorprese. Sono in due a tentare l’allungo: Axel Zingle della Cofidis e Jonas Abrahamsen dell’Uno-X Mobility.

I due fuggitivi riescono a prendere un margine discreto ma vengono controllati a vista dal plotone e la loro azione va, inevitabilmente, a morire.
Quando il vento laterale aumenta di intensità è la Visma-Lease a Bike a tentare di far saltare il banco con un attacco che spezza il plotone in due tronconi. Tadej Pogacar si ritrova senza compagni di squadra ma poco una ventina di chilometri, complice il calo del vento,si è torna a pedalare tutti assieme

A gruppo compatto ci si porta verso lo sprint finale che vede Mathieu van der Poel lanciare Jasper Philipsen ma il belga viene sverniciato da un sontuoso Dylan Groenewegen che trionfa, come detto, davanti a Philipsen e Girmay con Fernando Gaviria quarto e Phil Bauhaus quinto. Per l’olandese si tratta della 75esima vittoria in carriera.

Dopo l’arrivo Jasper Philipsen è stato declassato in quanto la sua volatal è stata considerata pericolosa, per via di una netta deviazione verso le transenne che ha costretto Wout Van Aert ad arrestare la sua volata. E’ quindi Fernando Gaviria a chiudere al terzo posto

Mark Cavendish, vincitore ieri e staccatosi durante i “ventagli”, non brilla così come gli italiani: nessun azzurro entra nella top10 di giornata. La maglia gialla resta sulle spalle di Pogacar in attesa della prova contro il tempo di domani ed il nostro Giulio Ciccone rimane al nono posto con 3’20” dallo sloveno.