Tadej Pogacar fa doppietta a Il Lombardia

Tadej Pogacar vince Il Lombardia 2022

Tadej Pogacar vince il Lombardia 2022

Tadej Pogacar conquista la vittoria ne Il Lomabrdia 2022 ottenendo una storica doppietta davanti allo spagnolo Enric Mas

E’ Tadej Pogacar il re de Il Lombardia 2022, lo sloveno da spettacolo insieme ai due spagnoli Mas e Landa ma, in volata non ce n’è per nessuno!

Nelle prime fasi della corsa evade un gruppetto composto da una decina di corridori tra cui i nostri Simone Ravanelli, Alex Tolio, Luca Covili, Alessandro De Marchi, Christian Scaroni e Davide Bais.

Il gruppo lascia fare ed il vantaggio degli atleti di testa sale rapidamente a cinque minuti. Dopo la salita di Dossena, il gruppo si riporta a circa tre minuti dagli uomini in avanscoperta. Quando si conclude la salita della Forcella di Bura il margine tra fuggiti e plotone è di 2’15”. Da segnalare, durante la discesa, la caduta di Domenico Pozzovivo che si rialza col body strappato e parecchie ferite abbandonando la corsa, per il lucano la sfortuna non va mai in vacanza.

Sul Ghissalo il plotone si riporta sui fuggitivi che avevano già iniziato a perdere pezzi con l’UAE Emirates a fare il lavoro duro con Joao Almeida e soci a dettare il ritmo per favorire l’azione di Pogacar.

Quando si attaccata la salita di San Fermo della Battaglia è sempre la UAE con Mark Hirschi a fare l’andatura. Sul Civiglio è Pagacar a rompere gli indugi e ad attaccare. Alle spalle dello sloveno si pone il solo Enric Mas con Mikel Landa che, non senza fatica, prova ad accodarsi. Nibali e Valverde non riescono a tenere il ritmo dei migliori ma hanno corso un grande Lombardia.

Evadono dagli inseguitori Higuita e Carlos Rodriguez mentre davanti si forma un terzetto con Pogacar, Mas e Landa, attaccato “con lo sputo”. Prova ad attaccare Mas ma Pogacar non molla mentre Landa si stacca.

Sono quindi Tadej Pogacar e Enric Mas a giocarsi la vittoria finale e lo sloveno è inarrivabile per l’iberico che prova ad affrontare la volata con un rapporto più agile ma senza successo. Arriva quindi la doppietta di Pogacar in un Lombardia davvero emozionante che, dopo le Tre Valli Varesine, porta a casa la classica delle foglie morte.

L’emozione più grande per tanti è arrivata da Valverde e Nibali che si congedano dal professionismo con una corsa gagliarda. Vincenzo ha provato a resistere alla grande mentre Don Alejandro chiude al sesto posto.