Sigfrido Fontanelli ciclista toscano

Sigfrido Fontanelli (fonte wikipedia)

Sigfrido Fontanelli (fonte wikipedia)

Sigfrido Fontanelli, la sua carriera

Sigfrido Fontanelli  ciclista toscano, vincitore di una tappa al Giro d’Italia 1976 tragicamente scomparso in un indicente nel 2004

Sigfrido Fontanelli nasce a  Montelupo Fiorentino  nei pressi di Firenze il 1º ottobre 1947. Dopo le categorie giovanili approda tra i dilettanti conquistando, nel 1966 il G.P. Comune di Cerreto Guidi.

Passato professionista nel ’69, Fontanelli veste i colori della mitica Molteni ottenendo un secondo posto di tappa al Critérium du Dauphiné Libéré, un terzo posto di tappa al Tour de Luxembourg.

Nel 1970 si accasa alla formazione belga Hertekamp di Florent Vanvaerenbergh e Luc Landuyt prendendo parte al Giro d’Italia chiuso al 51esimo posto finale. Nel ’72 Sigfrido Fontanelli si accasa alla Van Cauter ottenendo il decimo posto alla Coppa Sabatini vinta da Antoon Houbrechts.

Nel ’73 passa alla Sammontana con cui conquista il Giro delle Marche davanti ad Enrico Maggioni e Michele Dancelli. L’anno seguente il toscano è secondo al Giro della Romagna alle spalle di Franco Bitossi, è terzo al  Giro della Toscana dietro a Moser, secondo al GP Cemab, sesto alla Coppa Sabatini e terzo al Giro di Puglia superato da Fabrizio Fabbri e dal danese Ole Ritter. In questa stagione arrivano anche le prime due vittorie in carriera di Sigfrido Fontanelli che si aggiudica la terza tappa della Tirreno-Adriatico 1974 da Pescasseroli a Tortoreto ed il Criterium di Nodica.

Nel ’75, con i colori della Filotex, è 57esimo al Giro d’Italia e prende parte per la prima ed unica volta al Tour de France arrivando sino a Parigi al 43esimo posto finale. Sigfrido coglie il secondo posto nella cronostaffetta ed è quinto alla Coppa Sabatini a 4’47” da Giovanni Battaglin. La soddisfazione maggiore per il toscano arriva al Critérium du Dauphiné Libéré dove conquista la vittoria nella settima tappa sul traguardo di Avignone.

 

Nel 1976 passa alla Sanson con cui è secondo nella Cronostaffetta, terzo al Giro del Veneto dietro a”l’usignolo” Alfio VandiGiancarlo Polidori. Al Giro d’Italia 1976, Fontanelli conquista la vittoria nella dodicesima tappa sul traguardo di Porretta Terme.

L’anno successivo corre per la Magniflex e, al termine della stagione 1978, abbandona il ciclismo professionistico.

Il 20 febbraio 2004 è vittima di un incidente stradale in cui perde tragicamente la vita.