Pinarello Bolide F HR 3D la bicicletta di Ganna

Pinarello Bolide F HR 3D

Pinarello Bolide F HR 3D

Pinarello Bolide F HR 3D la bicicletta di Filippo Ganna per l’assalto al Record dell’Ora 2022: scopriamo tutti i segreti

Pinarello Bolide F HR 3D è questo il nome completo della bicicletta con cui Filippo Ganna tenterà l’assalto al Record dell’Ora presso il Velodromo Tissot a Grenchen in Svizzera alle ore 20:00.

A 38 anni di distanza dal mitico record del 1984 di Francesco Moser a Città del Messico è l’ora dell’atleta di Verbania.

Quale bicicletta userà Ganna per il Record dell’Ora?

La bicicletta che impiegata da Ganna è una derivazione della Bolide F, della TT e della Bolide HR con cui l’italiano ha preso parte alla , utilizzata dalla Nazionale in occasione delle Olimpiadi di Tokyo ed ai Mondiale su pista 2021.

Pinarello Bolide F HR 3D: stampata in 3D

Come si evince dal nome, la bicicletta è stampata in 3D un vero primato mondiale assoluto che sarà disponibile non solo per Filippo Ganna ma anche per il mercato globale  presso i rivenditori ufficiali e prodotta esclusivamente su richiesta.

La scelta dell’uso della stampa 3D ha reso possibile l’unione di creazione di forme e rinforzi interni con la possibilità di evitare l’uso degli stampi dedicati alla fibra di carbonio che avrebbero complicati tempi e costi.

Il metodo produttivo utilizzato ha permesso di raggiungere un incredibile livello di rigidità oltre a creare una forma inedita del tubo di sterzo ridurcendo drasticamente il tempo di sviluppo.

L’attenzione alla ricerca e sviluppo nella creazione della Bolide F HR 3D è stata assoluta e segnata dall’eccellenza italiana attraverso l’impegno di  Luca Oggiano, ingegnere aerodinamico e Principal Aerodynamicist dell’INEOSGrenadiers. Presente nel progetto di sviluppo anche Dan Bigham Performance Engineer dalla INEOS-Grenadiers e detentore del primato dell’ora.

Bolide F HR 3D in lega Scalmalloy 

Il telaio e la forcella di questo nuovo gioiello della Pinarello sono stati progettati sull’anatomia di Filippo Ganna in collaborazione con Metron e realizzati in una particolare lega di derivazione aerospaziale chiamata Scalmalloy che combina alluminio, scandio a magnesio ad alta resistenza.

Il telaio è stato progettato per ridurre al massimo l’area frontale complice la rimozione da parte dell’UCI della “Regola 3:1”. È cosa nota che le sezioni dei profili aerodinamici rapporto 6:1 o a 8:1 hanno rese nettamente superiori rispetto al vecchio 3:1. Ecco che il movimento centrale è stato portato da 70 a 54 mm, i mozzi delle ruote da 120 mm a 89 mm al posteriore e da 100 mm a 69 mm all’anteriore.

Per la stampa del telaio è stata utilizzata una stampante 3D EOS M400.

Il telaio della Bolide è composto da cinque pezzi: tre tubazioni per il triangolo principale ed i foderi alti e bassi del carro creati con due differenti stampe.

Bolide F HR 3D e megattere

C’è una megattera e cosa c’entra col ciclismo? La megattera è un cetaceo con dimensioni che vanno dagli 11 ai 17 metri. Nonostante questo i cetacei sono famosi per la loro capacità di eseguire curve molto strette mentre nuotano grazie ai tubercorli (sporgenze presenti nelle parte anteriori delle pinne). Gli studi compiuti dall’Università di Adelaide hanno confermato queste capacità che hanno trovato applicazione in aeronautica (in particolare per le ali e le ventole) ed ora sono applicate al ciclismo.

La bici di Ganna per il Record dell’Ora e tecnologia AirStream

Lo studio degli universitari della terra dei canguri hanno messe in luce come piccole creste possono ridurre la resistenza aerodinamica minimizzando la separazione del flusso durante la pedalata.

Da questo studio è nata la tecnologia AirStream che incorpora gli “AeroNodes” oggetto della ricerca universitaria australiana. Il marchio con sede a VillorbaNablaFlow (la realtà di Luca Oggiano) hanno quindi operato con test di simulazioni CFD ed in galleria del vento che hanno confermato la bontà dello studio.

Bolide F HR 3D: il manubrio

Gli studi di ottimizzazione CFD sulla piattaforma Aerocloud di Nablaflow hanno permesso di sviluppare una geometria del manubrio che riduce la resistenza aerodinamica. Anche il manubrio è stato sviluppano con stampa 3D con una macchina ARCAM EBM impiegando titanio (Ti6Al4V).

La bicicletta di Ganna monta catena Izumi, guarnitura e pignone marca WattShop, e coperture Continental montate su ruote Princeton, marchio statunitense con sede a Mystic.

Come detto tutte le simulazioni sono state svolte con AeroCloud, soluzione fornita dalla norvegese NablaFlow che funziona completamente su AWS (la soluzione cloud adottata dalle principali scuderie di Formula1).

Va ricordato che la Bolide F HR 3D si è già dimostrata essere una bicicletta formidabile il occasione del primato stabilito da Dan Bigham (55,548 km).