Paola Gianotti in Calabria e Sicilia per la sicurezza dei ciclisti

Paola Gianotti Sicurezza comune di Pinerolo

Paola Gianotti Sicurezza comune di Pinerolo

Paola Gianotti per la sicurezza dei ciclisti

Paola Gianotti è ripartita sulle strade d’Italia per installare i cartelli sulla sicurezza dei ciclisti. Fino al 17 luglio sarà in Calabria, percorrendo la ciclovia dei Parchi e poi il 18 e il 19 luglio sarà in Sicilia. 

Paola Gianotti, 4 volte Guinness World Record, tra cui l’essere la donna più veloce del mondo ad aver circumnavigato il globo in bici, riparte sulle strade d’Italia per portare avanti la sua campagna per la sicurezza dei ciclisti.

Dal 13 fino al 19 luglio l’atleta eporediese pedalerà in Calabria e in Sicilia con l’obbiettivo di apporre, nei comuni che hanno aderito all’iniziativa, i cartelli del metro e mezzo. Si tratta di cartelli che invitano gli automobilisti a mantenere sempre una distanza di 1,5 m dai ciclisti – particolarmente durante le fasi di sorpasso – per evitare incidenti.

Paola, con Maurizio Fondriest e Marco Cavorso, ha fondato l’Associazione Io Rispetto il Ciclista, che si batte per la sicurezza sulla strada. L’associazione ha già invitato tutti i 7.904 comuni italiani a posizionare il cartello del rispetto del ciclista sulla strada ed in moltissimi hanno già aderito. Per rafforzare il messaggio, tuttavia, Paola ha anche scelto di pedalare fisicamente su molte delle strade dei comuni interessati, per apporre personalmente, spesso in presenza di sindaci e assessori, i cartelli del metro e mezzo.

Ad oggi, dopo il giro del Piemonte, della Toscana, dell’Emilia-Romagna, con tappe anche in Triveneto, in Lombardia e nelle Marche, l’atleta eporediese ha già all’attivo oltre 2000 cartelli affissi sulle strade più trafficate di oltre 320 comuni italiani.

La Gianotti è ora impegnata sul tracciato della splendida Ciclovia dei Parchi in Calabria, dove, seguendo il percorso che si snoda su oltre 545 KM di meraviglie naturali, tra l’Aspromonte, la Sila, il Pollino e le Serre, procederà ad affiggere cartelli nei comuni di San Giorgio Albanese, Albi, Cardinale, Catanzaro, Marcellinara, Santo Stefano in Aspromonte, Melissa e Dasà. La scelta di pedalare lungo le strade della splendida Ciclovia dei Parchi nasce anche per dare risalto e visibilità a queste nostre meravigliose piste ciclabili italiane.

Dal 18 e fino al 19 luglio compreso Paola sarà invece in Sicilia. Qui verranno inaugurati cartelli del rispetto ai ciclisti in oltre 33 comuni, toccando 8 delle 9 province della trinacria (elenco dei comuni nell’allegato). Tra questi spiccano capoluoghi come Ragusa e Caltanissetta.

Commenta la Gianotti: “Mai come oggi la bici si è dimostrata uno degli strumenti della ripartenza e in questo contesto il territorio assume un ruolo chiave nel dare spazio alla pratica ciclistica e, conseguentemente, alla sicurezza di chi usa le due ruote. Dobbiamo tenere a mente che ogni 35 ore muore un ciclista sulle strade italiane: è un fatto enorme e inaccettabile ed ognuno di noi deve fare qualcosa per evitarlo. Per questo ho deciso di percorrere le strade d’Italia e coinvolgere i comuni per installare i cartelli del metro e mezzo. Il nostro obbiettivo, nei prossimi due anni, è quello di portare i cartelli in tutto il Paese”.

TUTTO PARTE DA UN INCIDENTE

La campagna sulla sicurezza di Paola parte nel 2014 al suo rientro dal Giro del Mondo, durante il quale fu investita da una macchina in fase di sorpasso. L’incidente le causò la frattura della quinta vertebra cervicale. Da allora, insieme a Marco Cavorso, padre del ciclista quattordicenne Tommy, ucciso nel 2010 da una macchina, e a Maurizio Fondriest, campione mondiale di ciclismo, Paola porta avanti una campagna di sensibilizzazione e di attenzione alla sicurezza sulle strade.

L’atleta eporediese è da sempre impegnata in eventi sociali: il 18 aprile 2020, in piena emergenza COVID, Paola ha pedalato per 12 ore in casa sui rulli. Ha raccolto fondi per acquistare 10.600 mascherine chirurgiche, che sono state donate all’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino e all’Ospedale di Ivrea. La prova le è valsa il 4° Guinness World come la donna che ha pedalato per oltre 366 km sui rulli in 12 ore.

Coach e Speaker motivazionale nella vita, Paola Gianotti è anche scrittrice. L’ultimo libro, edito da La Feltrinelli, s’intitola “La Svolta” ed è un testo scritto a quattro mani con il coach Lorenzo Paoli dedicato a chi vuole raggiungere i propri obbiettivi e a chi desidera dare, appunto, una svolta alla propria esistenza.

Tutti i Giri della Sicurezza di Paola sono iniziative personali dell’atleta, gestiti grazie alla logistica interamente seguita da Cristina Doimo, con la collaborazione di Luciano De Bernardi e il supporto di Elastic Interface, MailUP, Cinelli, Tunap Sport.

Le inaugurazioni dei cartelli sono trasmesse sui canali social di Paola Gianotti (facebook.com/keepbrave.paola/).

FONTE COMUNICATO STAMPA