Nicola Chesini ciclista veneto, la storia

Nicola Chesini

Nicola Chesini

Nicola Chesini ciclista veneto, ottimo dilettante e vincitore di una tappa alla Settimana Ciclistica Internazionale Coppi-Bartali 2001

Nicola Chesini nasce a Negrar, in provincia di Verona in Veneto, il 18 gennaio 1974. Si avvicina al ciclismo dimostrando buone qualità. Entrato tra i dilettanti nel 1993, Nicola veste i colori del V.C. Mantovani Rovigo e nel ’95 entra nel G.S. Tasselli Elematic con cui è secondo al Circuito del Porto ed a La Popolarissima.

L’anno successivo Chesini vince il Memorial Enrico Panicali ed è terzo al Memorial Vincenzo Mantovani ed al Circuito del Porto. Nel 1997 Nicola Chesini vince una tappa al Giro d’Italia U23 ed è secondo a La Popolarissima.

Passato alla S.C. Ceramiche Pagnoncelli, il veneto è primo al Circuito del Porto, al Trofeo Mamma e Papà Cioli, alla Targa d’Oro Città di Legnano ed al Memorial Roberto e Santo Bregalanti.

Nel 1999 Nicola è primo in sei corse tra cui il Trofeo Antonietto Rancilio, il G.P. Fiera della Possenta ed al Trofeo Città di Castelfidardo attirando l’attenzione delle formazioni professionistiche.

Nicola Chesini nel 2000 firma con la Mapei-Quick Step con cui è nono nella classifica generale della Corsa della Pace e quarto nella tappa di Nakskov al Giro di Danimarca.

L’anno seguente passa alla Tacconi Sport ed il 31 marzo conquista la vittoria nella tappa di Chianciano alla Settimana Ciclistica Internazionale Coppi-Bartali davanti a Giuseppe Di Grande.

Nel 2002 entra nell’organico della Panaria e al Giro d’Italia viene fermato dalla Guardia di finanza all’hotel dove è alloggiata la sua squadra, dopo la conclusione della quinta tappa da Fossano a Limone Piemonte e, di fatto, conclude la sua carriera quel giorno.