Nicola Boem vincitore di una tappa al Giro 2015

Nicola Boem

Nicola Boem

Nicola Boem: la sua carriera

Nicola Boem ciclista veneto, ottimo dilettante e uomo per le fughe vincitore di una tappa al Giro d’Italia 2015

Nicola Boem nasce a San Donà di Piave il  27 settembre del 1989. Dopo la trafila nelle categorie giovanili in cui mette in luce il suo talento nel 2009, come under23, veste i colori della Marchiol – Pasta Montegrappa conquistando il Memorial Danilo Furlan ed il Memorial Vittime del Vajont.

Ha talento Nicola e nel 2010 inizia la stagione con i colori della Ort Reale Mutua per poi passare alla corazzata Zalf Desiree Fior e vincendo la sesta tappa del Giro della Valle d’Aosta a Ville-la-Grand. Il 2010 è un anno ricco di soddisfazioni per Boem che coglie otto vittorie tra cui spicca la Coppa Fiera di Mercatale con uno sprint micidiale in cui batte Moreno Arredondo, il Giro delle Valli Areatine davanti ad  Enrico Barbin e il Giro del Belvedere supeando allo sprint Salvatore Puccio.

Il 2012, sempre con i colori della Zalf Euromobil Desiree Fior vede Boem conquistare il Memorial Thomas Casarotto, la Coppa Fiera di Mercatale  bissando il successo del 2011 con una progressione imperiosa con cui brucia  il toscano Fedi ed il bergamasco Barbin.

Nel 2013 Nicola Boem passa professionista con la Bardiani prendendo parte al Giro d’Italia al primo anno da pro e vincendo l’anno seguente la sua prima corsa al Post Danmark Rundt conquistando la sesta frazione. Boem, dopo aver dominato come velocista e passista, tra i professionisti deve ritagliarsi un ruolo di uomo per le fughe ed alla Amstel Gold Race  2014 è protagonista di una fuga di 225 chilometri  prima di essere ripreso.

Sempre una fuga consente a Boem di imporsi in una tappa del Giro d’Italia 2015: nella tappa da Civitanova Marche a Forlì il veneziano va in fuga con Matteo Busato, Alessandro Malaguti, Alan Marangoni e Oscar Gatto; sul traguardo di Forlì è Nicola a tagliare per primo la linea d’arrivo a braccia levate. E’ il momento più alto della sua carriera sportiva e Nicola veste anche la maglia rossa della classifica a punti.

Gli anni seguenti non regalano particolari gioie a Boem che al termine della stagione 2017, a causa di un ridimensionamento del budget del team, chiude anzi tempo il contratto che lo lega alla Bardiani, ponendo  fine alla sua carriera.