Matteo Carrara vincitore del Tour de Luxembourg 2010

Matteo Carrara (fonte Wikipedia)

Matteo Carrara (fonte Wikipedia)

Matteo Carrara, la sua carriera

Matteo Carrara ciclista bergamasco, professionista dal 2001 al 2012 vincitore della classifica generale del  Tour de Luxembourg 2010

Matteo Carrara nasce ad Alzano Lombardo il 25 marzo1979. Inizia a praticare l’agonismo con la Valoti Arredamenti di Nembro nel 1987 per poi entrare nel Team Colpack tra gli Juniores. Nel 1999 è terzo alla Coppa Città di Rosà e l’anno successivo vince una tappa al G.P. Guillaume Tell, il G.P. Ezio Del Rosso . Al G.P. Industria Commercio e Artigianato Carnaghese 2000 è terzo dietro a Denis Lunghi e Alberto Ongarato. A fine stagione il lombardo viene convocato per la prova in linea Under-23 al mondiale di Plouay completando la prova al 78esimo posto.
Nel 2001 Matteo passa professionista con la Colpack-Astro ottenendo il quinto posto alla Rund um die Nurnberger Altstadt ed il nono posto al G.P. Beghelli vinto da Andrei Tchmil. L’anno successivo Carrara è quarto nella prima frazione del Giro del Trentino e settimo al Giro della Provincia di Lucca.
Nel 2003 dopo la fusione tra De Nardi e Colpack il bergamasco ottiene quattro successi: conquista la quinta tappa del Giro d’Austria da Lienz a Sankt Kanzian am Klopeiner See dove è anche secondo di tappa, conquista il Criterium d’Abruzzo davanti a Daniele Bennati ed Eddy Serri ed al Tour of Qinghai Lake vince la seconda tappa davanti ad Elio Aggiano e la quinta superando il canadese Carter Hovey. Ai Campionati italiani Carrara è quarto alle spalle di  Bettini, Pozzato e Commesso.
Nel 2004 Carrara passa alla Lampre con cui a febbraio prende parte al Tour de Langkawi ottenendo il terzo posto nell’ultima tappa a Dataran Merdeka alle spalle dell’argentino Guillermo Bongiorno e di Gregory Henderson. A maggio è terzo al G.P. Llodio dietro a Unai Etxebarria e a Martín Perdiguero e quarto al Giro di Toscana dietro a Tosatto, Ongarato e Konishev. Al Trofeo Matteotti il bergamasco è quinto a 1’10” da Danilo Di Luca.
Il 2005 è l’anno dell’approdo al Team Barloworld con cui coglie un secondo posto di tappa al Tour de Luxembourg sul traguardo di Leudelange  alle spalle di Ongarato, un secondo posto nella quinta frazione del Tour of Japan chiudendo la corsa al terzo posto in generale dietro a Félix Cárdenas e Andrej Mizurov. Carrara è terzo alla Subida a Urkiola dietro a Joaquim Rodriquez ed Alberto Benitez.
Nel 2006 Matteo torna alla Lampre con cui ottiene il secondo posto al Memorial Cimurri dietro a Enrico Gasparotto ed un quarto posto di tappa alla Paris-Nice. L’anno successivo veste i colori dell’Unibet.com con cui è terzo al Brixia Tour dietro a Davide Rebellin e Santo Anzà; Carrara è terzo anche nella tappa del Monte Faron al Tour Méditerranéen dietro a Rinaldo Nocentini e Pierrick Fédrigo. A giungo è al via del Tour de Suisse dove dimostra una grande costanza di rendimento che gli consente di ottenere il quarto posto nella classifica finale a 1’30” dal russo Vladimir Karpec. Carrara è anche quarto alla Euskal Bizikleta vinta da Constantino Zaballa e quinto alla Vuelta a la Rioja.
Nel 2008 si accasa alla Quick Step con cui ottiene un quinto posto di tappa al Critérium du Dauphiné Libére completando la corsa al decimo posto a 5’13” da Valverde e prende parte, per la prima ed unica volta al Tour de France. Nel 2009 approda alla Vacansoleil conquistando il 25º posto la Tirreno-Adriatico, il 14º il Critérium International ed il secondo posto nella terza tappa del Circuit de Lorraine con arrivo a La Bresse  alle spalle di Rubén Plaza conquistando la vittoria nella classifica generale con un secondo di vantaggio sul francese Maxime Mederel. Matteo è quinto alla Settimana Ciclistica Lombarda ed alla Cholet-Pays de Loire e alla Vuelta a España chiude al 37esimo posto.

Matteo Carrara vince il Tour de Luxembourg 2010

Nel 2010 Matteo prende parte al Tour de Luxembourg ed è secondo nella seconda frazione con arrivo a Differdange  alle spalle del lussemburghese  Fränk Schleck andando ad indossare la maglia di leader della corsa proprio davanti all’atleta di casa. Nell’ultima tappa della cora, Carrara  è terzo dietro a Gorka Izagirre e Sergej Ivanov conquistando il primo posto della generale davanti a Scheleck e Lance Armstong.
L’anno seguente è terzo nella tappa di Vernoux-en-Vivarais alla Parigi-Nizza  alle spalle di  Andreas Klödene Samuel Sánchez e al Giro d’Italia ottiene il diciassettesimo posto finale nella sua prima ed unica presenza alla corsa rosa.
Nel 2012 è terzo di tappa alla Volta Ciclista a Catalunya sul traguardo di Canturri dietro a  Janez Brajkovič ed al polacco Michał Gołaś.Si ritira a fine stagione.