Mario Mantovan ciclista comasco, la storia

Mario Mantovan

Mario Mantovan

Mario Mantovan ciclista comasco, ottimo gregario e professionista dal 1991 al 1996 senza ottenere successi personali

Mario Mantovan nasce a Mariano Comense, in provincia di Como, l’8 maggio 1965. Dopo le categorie giovanili in cui veste la maglia dei Giovani Giussanesi, passa dilettante con la maglia della S.C. Zoccorinese nel 1986. Il comasco l’anno seguente è primo al Gran Premio Agostano e decimo al G.P. Delfo mentre nell’88 veste la maglia del G.S. Mecair Aria Compressa.

Mario Mantovan nel 1989 si accasa alla S.C. Panor, con Paolo Pagnoncelli, con cui vince la Coppa d’Inverno e l’anno seguente è primo alla Targa d’Oro Città di Varese, terzo alla Coppa d’Inverno e quinto alla Milano-Tortona.

Nel 1991 l’atleta di Mariano Comense passa professionista con la ZG Mobili-Bottecchia di Dino Zandegù e Remigio Zanatta e, schierato al via del Giro d’Italia, è secondo nella tappa di Prato alle spalle di Davide Cassani completando la corsa al 94esimo posto.

L’anno successivo Mantovan, divenuto ottimo gregario, prende parte alla Milano-Sanremo ed al Giro d’Italia e come miglior risultato in stagione coglie un quinto posto di tappa sul traguardo di Martina Franca al Giro di Puglia.

Nel 1993 è 32esimo alla Milano-Vignola e l’anno seguente passa alla Carrera-Tassoni di Davide Boifava, Giuseppe Martinelli e Sandro Quintarelli diventando spalla di Claudio Chiappucci e del giovane Marco Pantani. Con la Carrera corre il Giro di Svizzera ed il Tour de France. A settembre è 28esimo al Giro dell’Emilia e ad ottobre chiude diciannovesimo alla Parigi-Tours, prova di Coppa del Mondo, vinta da Erik Zabel.

Nel’95 Mario Mantovan è decimo nella frazione di Tortoreto Lido al Giro d’Italia e a fine anno il comasco, a trentun anni, decide d’appendere la bicicletta al chiodo lavorando per un’azienda d’autotrasporti di Cantù. Nel 2005 Mario apre una gelateria, “I Dü Gelatée”, assieme ad Alfredo Fantini.