Luigi Arienti ciclista lombardo, la storia

Luigi Arienti (fonte Wikipedia)

Luigi Arienti (fonte Wikipedia)

Luigi Arienti ciclista lombardo, medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Roma 1960 nell’inseguimento a squadre

Luigi Arienti nasce a Desio, il 6 gennaio 1937, fratello di Angelo si avvicina al ciclismo praticando anche la pista. Nel 1959 conquista la vittoria nella Coppa Messapica ed è decimo alla Coppa Hutchinson mentre l’anno seguente, con la maglia del G.S. Faema Preneste conquista la vittoria nel Circuito del Lago Fibreno.

Luigi Arienti medaglia d’oro olimpica a Roma 1960

Luigi Arienti viene selezionato per i Giochi Olimpici di Roma 1960 prendendo parte, assieme a Marino Vigna, Mario Vallotto e Franco Testa alla prova dell’inseguimento a squadre conquistando la medaglia d’oro davanti alla formazione tedesca e a quella dell’Unione Sovietica.

Il lombardo passa professionista nel 1961 con la Molteni con cui fa subito l’esordio al Giro d’Italia ottenendo un sesto posto di tappa. Nel ’63 passa alla Ignis di patron Giovanni Borghi e l’anno seguente Arienti si accasa alla G.B.C. dedicandosi prevalentemente alle gare su pista.

Dopo aver vestito anche le maglie della Casagrande e della Vittadello abbandona il ciclismo al termine del 1972.