La Thuile gran finale a tinte iridate

Evie Richards impegnata nel warm up a La Thuile (Credits: Mario Pierguidi)

Evie Richards impegnata nel warm up a La Thuile (Credits: Mario Pierguidi)

La Thuile MTB Race: ci saranno anche la Campionessa del Mondo di Cross Country Evie Richards e il sudafricano Alan Hatherly

La stagione di Internazionali d’Italia Series è pronta al suo atto finale. Domanisabato 25 giugnoLa Thuile MTB Race emetterà gli ultimi verdetti del più importante circuito italiano di Cross Country: il giudice sarà il duro e tecnico tracciato valdostano, reso se possibile ancora più esigente dalla fitta pioggia caduta nella giornata di oggivenerdì 24 giugno

Splenderà nuovamente l’iride sulla quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series: a indossarlo sarà Evie Richards, per la prima volta in gara in Italia dall’apoteosi mondiale in Val di Sole, e al rientro in gara dopo un problema alla schiena che l’ha costretta a saltare l’ultima prova di Coppa del Mondo a Leogang.

Se Evie Richards conosce La Thuile a menadito, avendo conquistato le prime due edizioni (2019 e 2021) di un evento che ha raggiunto quest’anno la categoria UCI HC, il sudafricano Alan Hatherly, il primo storico iridato della e-MTB nel 2019, è arrivato in Valle d’Aosta due settimane in anticipo per vivere un intenso training camp ed entrare in confidenza con l’anima alpina di questa splendida destinazione. 

Le stelle più luminose del Cross Country internazionale impreziosiranno una tre giorni dai grandi contenuti tecnici, che domani prevede la resa dei conti per le classifiche finali di Internazionali d’Italia Series sul tecnico percorso di gara allestito da Enrico Martello, e che quest’oggi, venerdì 24 giugno, è iniziato con la rassegna tricolore giovanile di Cross Country Eliminator

OPEN MEN: IN QUATTRO PER UNA MAGLIA, HATHERLY ARBITRO SPECIALE
In vista dell’appuntamento conclusivo, in quattro possono ancora ambire alla classifica generale di Internazionali d’Italia Series nella categoria Uomini Open: in vetta ci sono Luca Braidot (Santa Cruz-FSA) e Nadir Colledani (MMR Factory Racing) con 140 punti, seguiti dai giovani Filippo Fontana (CS Carabinieri) con 130 punti, e Simone Avondetto (Wilier-Pirelli) a quota 122. 

Più difficile, ma non impossibile, la rimonta di Gioele Bertolini (Trinx Factory Team), quinto in classifica con 104 lunghezze.

A La Thuile si profila pertanto un’emozionante sfida che avrà nel sudafricano Alan Hatherly e nell’azzurro Gerhard Kerschbaumer due arbitri di eccezione. Il portacolori del Cannondale Factory Racing Team ha legittimi pensieri per la classifica di Coppa del Mondo dopo un’ottima prima metà di stagione, mentre l’altoatesino del Team Specialized è motivato a riscattare una stagione al momento avara di soddisfazioni.

Attesa anche per l’argento mondiale U23 in carica Juri Zanotti (BMC MTB Team), determinato a conquistare una nuova affermazione dopo aver rotto il ghiaccio la settimana scorsa a Courmayeur, e per i valdostani Filippo Agostinacchio (Trinx Factory Team), Christophe Carlin (VC Courmayeur) e Yannick Parisi (KMT-Protek).

OPEN WOMEN: ATTESA PER LA RICHARDS E PER IL DUELLO SPECIA-LECHNER
Non sarà soltanto la presenza della Campionessa del Mondo, la britannica Evie Richards, a catalizzare l’attenzione della prova Donne Open di La Thuile MTB Race. Un duello generazionale si profila all’orizzonte in Valle d’Aosta, tra la giovane Giada Specia (Wilier-Pirelli) e la più esperta Eva Lechner (Trinx Factory Team), separate da appena 45 punti.

A dire il vero, La Thuile è pronta ad accogliere anche l’astro nascente della MTB statunitense Haley Batten (Specialized Factory Racing), l’esperta canadese Emily Batty (Canyon MTB Racing) e l’atleta più attesa dal pubblico casalingo, la valdostana Martina Berta (Team Santa Cruz-FSA), tornata da qualche settimana sia all’attività agonistica, dopo la rovinosa caduta di Capoliveri, che al successo, in occasione del Campionato Italiano di Short Track.

Presenti in gara altre tre atlete valdostane, Giulia Challancin (Scott Libarna), Camilla Martinet (Cicli Lucchini) e Martina Stirano (Team RDR).

JUNIORES: BETTEO E CORVI VICINI AL SUCCESSO. SI CHIUDE CON LE UCI JR SERIES
Ci sarà spazio anche per il ciclismo giovanile a La Thuile MTB Race, che ospiterà la seconda tappa italiana delle UCI Junior Series, la Coppa del Mondo per la categoria Juniores. 

Marco Betteo (Scott Libarna) e Valentina Corvi (Trinx Factory Team) sembrano molto vicini alla conquista del successo finale a Internazionali d’Italia Series grazie a una invidiabile continuità di risultati. 

A La Thuile, Betteo sarà ancora una volta fra i favoriti per la vittoria di tappa, assieme al transalpino Paul Magnier (Veloroc Lapierre) e all’atleta del Liechtenstein Romano Puntener (Thomus Akros), vincitore quest’anno a San Zeno di Montagna.

Nella gara femminile, Valentina Corvi avrà nell’ucraina Mariia Sukhopalova (Carbonhubo) e nella cilena Amalia Medina Fernandez (Chile National Team) le principali avversarie.

IL PROGRAMMA
Programma diviso su tre giorni per l’edizione 2022 di La Thuile MTB Race: dopo la giornata odierna dedicata ai Campionati Italiani giovanili di Eliminator, sabato 25 giugno sarà invece totalmente dedicato a Internazionali d’Italia Series con la gara UCI Junior Series maschile alle 10.30, le competizioni femminili (UCI Junior Series ed Open) alle 12.30 e la prova Uomini Open alle 15.00. Domenica chiusura con le competizioni giovanili di Cross Country (Uomini Esordienti alle 09.00Donne Esordienti alle 10.00Donne Allieve alle 11.00 e Uomini Allievi alle 12.30) e con i Campionati Italiani di XC Eliminator (categorie internazionali), a partire dalle 15.30.

GLI HIGHLIGHTS SU FACEBOOK E YOUTUBE 
Nella serata di sabato, un’ampia sintesi della quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series sarà trasmessa alle 21.00 sui canali ufficiali Facebook e Youtube del circuito.

FONTE COMUNICATO STAMPA