Jure Pavlic ciclista sloveno, la storia

Jure Pavlič (fonte Wikipedia)

Jure Pavlič (fonte Wikipedia)

Jure Pavlic ciclista sloveno professionista con la maglia della Carrera Jeans e vincitore della prima maglia azzurra al Giro d’Italia

Jure Pavlic nasce a Lubiana il, 23 aprile 1963 e si avvicina giovane al ciclismo entrando, nel 1981, nella K.D. Rog Ljubljana ottenendo il decimo posto al Trofeo Zssdi. L’anno seguente conquista un successo di tappa al Tour of Yugoslavia completando la corsa all’ottavo posto finale.

Nel 1984 Pavlic chiude al terzo posto della classifica generale del Giro di Yugoslavia dietro aPrimož Čerin e Janez Lampič, è terzo nella classifica riservata ai giovani al Giro delle Regioni e viene selezionato per i Giochi Olimpici di Los Angeles chiudendo al 42esimo posto.

La stagione seguente Jure conquista il Grand Prix Kranj e la vittoria della classifica generale del Giro di Yugoslavia davanti a Holger Müller e Nencio Staykov bissando il successo l’anno seguente davanti a Jože Smole e Srečko Gliva. Pavlic è anche secondo al Giro del Belvedere alle spalle di Maurizio Fondriest e sesto al Trofeo Zssdi. Selezionato per i Campionati del Mondo di Colorado Springs 1986 chiude all’undicesimo posto la prova riservata ai dilettanti.

L’87 Jure Pavlic conquista il titolo di campione nazionale e l’anno seguente si accasa alla prestigiosa formazione italiana Zalf-Fior con cui vince la tappa di Linz al Giro d’Austria, il GP Palio del Recioto precedendo Adriano Amici e la Targa d’Oro Città di Varese.

Jure Pavlic maglia azzurra al Giro d’Italia 1989

Nell’89 passa professionista con la Carrera Jeans con cui prende parte alla Liegi-Bastogne-Liegi chiudendo al 21esimo posto. Jure è schierato al via del Giro d’Italia conquistando la maglia dell’intergiro, assegnata per la prima volta nella storia della corsa rosa, davanti a Laurent Fignon e al terzo posto nella classifica della montagna dietro a Lucho Herrera e Stefano Giuliani. Jure è settimo al Trofeo Pantalica  e prende parte anche al Tour de France arrivando sino a Parigi in 74esima posizione.

Nel 1990 completa il Giro al 27esimo posto. l’Amstel Gold Race al 50esimo e la Liegi-Bastogne-Liegi al 75esimo. Il 1991 è l’ultimo anno da “pro” e Jure ottiene un 36esimo posto alla Setmana Catalana ed il 50esimo nella generale della Vuelta a España.