Ismael Lejarreta ciclista spagnolo, la storia

Ismael Lejarreta

Ismael Lejarreta

Ismael Lejarreta ciclista spagnolo, fratello di Marino, discreto scalatore e professionista dal 1977 al 1985

Ismael Lejarreta Arrizabalaga nasce a Berriz, l’11 giugno 1953. Fratello maggior di Marino, è il primo della famiglia Lejarreta ad avvicinarsi allo sport del pedale. Ismael nel ’74 è secondo nella tappa di Belluno al Giro d’Italia dilettanti alle spalle del colombiano Norberto Cáceres Arenas e passa professionista nel 1977 con la Kas-Campagnolo.

Al primo anno coglie il terzo posto nella classifica della montagna alla Vuelta al País Vasco, è sesto nella Classifica Generale Vuelta a los Valles Mineros a 3’59” da José Nazabal Mimendia e secondo al Campionata Spagnolo in Salita alle spalle di Andrês Oliva Sánchez. Al via della Vuelta a España chiude la corsa al sedicesimo posto della generale in quello che resterà il suo miglior risultato nella corsa a tappe di casa.

Nel 1978 Ismael Lejarreta vince la prima tappa della Vuelta Ciclista a la Rioja completando la corsa al terzo posto della generale alle spalle dei connazionali Francisco Galdós e Vicente Belda, è nono alla Klasika Primavera, setitmo nella generale della Volta a Catalunya e conquista la vittoria al GP Llodio davanti allo spagnolo Félipe Yañez De La Torre.

Dopo un anno negativo con la maglia della Novostil-Helios, nel 1980 passa alla Teka e corre per la prima volta in carriera il Tour de France chiudendo al 24esimo posto finale a 54’05” da Zoetemelk.

Nel 1981 Ismael è settimo nella Klasika Primavera, ottavo nella classifica generale dell Volta a Catalunya a 18’39” da Faustino Rupérez e terzo alla Subida al Naranco in cui a vincere è il fratello Marino. L’anno seguente il ciclista iberico coglie il terzo posto al GP Cuprosan, la vittoria nella quarta tappa della Vuelta a Asturias ed il secondo posto nella classifica generale della Vuelta a los Valles Mineros alle spalle di Luis Vicente Otin.

Passato tra le fila dell’Alfa Lum per la stagione 1983 è quarto al Giro dell’Appennino in cui trionfa il fratello e conquista la vittoria nella Subida a Txitxarro davanti a Julián Gorospe. Ismael Lejarreta Arrizabalaga si ritira dal professionismo al termine della stagione 1985.