Hindley: “il leader lo deciderà la strada”

Jai Hindley ha vinto il 105^ Giro d’Italia Photo Credits: Alpozzi/D'Alberto/Ferrari/Paolone/ LaPresse

Jay Hindley della Bora-hansgrohe, dopo aver vinto il Giro d’Italia 2022, è al via della Vuelta a Espana con un ruolo da big

Jay Hindley è uno dei nomi caldi della Vuelta 2022 ma in casa Bora-hansgrohe la concorrenza è tanta e lo stesso vincitore del Giro 2022 sa perfettamente che dovrà essere bravo per ritagliarsi il ruolo di leader della sua squadra.

Sicuramente l’australiano è uno dei ciclisti accreditati per un ruolo da protagonista ma dovrà vedersela non solo con i rivali degli altri team (Roglic e Carapaz su tutti) ma anche con i compagni Sergio Higuita e Wilko Kelderman.

“Siamo una selezione davvero completa – ha spiegato Hindley – penso che la corsa potrà essere molto simile allo scorso Giro. Bisogna vedere cosa accadrà nella prima settimana, se dovessi perdere tempo allora non avrei problemi a lavorare a supporto dei miei compagni. So però che posso a mia volta contare sul supporto dei miei compagni in quanto in questa squadra nessuno ha un ego troppo grande”.

Il 26enne talento della Bora è per la prima volta in carriera chiamato a correre due grandi corse a tappe e non è certo come il suo fisico possa rispondere a questo genere di sollecitazione: “è una incognita anche per me, ammetto di essere un po’ nervoso perché non posso sapere come andrà in particolare l’ultima settimana. Allo stesso tempo sono eccitato di vedere cosa saprò fare”.