Gobik e Movistar Team, due storie destinate a incontrarsi

Gobik e Movistar Team, due storie destinate a incontrarsi

Gobik e Movistar Team, due storie destinate a incontrarsi (fonte comunicato stampa)

L’azienda tessile Gobik e il Movistar Team, la squadra telefonica, si sono uniti in uno degli accordi più attesi del ciclismo spagnolo

Il 2023 ciclistico comincia con uno dei grandi accordi di inizio stagione, l’entrata di Gobik come sponsor ufficiale di abbigliamento tecnico per il Movistar Team, una struttura di massimo livello con 45 ciclisti, 30 che competono nel maschile e 15 nel femminile, altro passo storico per la società spagnola.

Per usare le parole di Juan Pablo Molinero, CMO del Movistar Team: “Poter contare sul fatto che dal 2023 una società spagnola sarà la ‘pelle” del Movistar Team è motivo di grande soddisfazione. Con il suo design avanguardista, elegante e audace, insieme alla qualità dell’abbigliamento e alla sua enorme capacità di innovazione e sviluppo, Gobik sta diventando il brand di riferimento nel ciclismo. E poi dietro il marchio ci sono le persone e tutta la squadra di Gobik ci ha dimostrato la stessa passione per il ciclismo che sentiamo noi del Movistar Team”.

45 ciclisti tra le più importanti gare al mondo 

Come abbiamo detto, la somma del blocco maschile e del blocco femminile garantisce la presenza del Movistar Team in tutte le gare del World Tour, tra cui i tre grandi giri (Giro, Tour e Vuelta) e le gare più classiche, oltre il calendario ciclistico spagnolo, un calendario che inizia già a gennaio, dall’Australia a Valencia e si estende fino a fine ottobre. 

L’accordo contiene la storia della struttura più longeva del ciclismo internazionale, con oltre 40 anni di esperienza, e la proietta verso un percorso ricco di sfide: “Come sempre – prosegue Juan Pablo Molinero – i grandi giri e le gare di riferimento definiranno il tono del team maschile, mentre andare quanto più vicino possibile ai risultati raggiunti nel 2022 sarà l’obiettivo del team femminile”. 

“Entrare nel plotone internazionale due anni fa è stato già un punto di svolta per il brand; ora, vestire la squadra con alle spalle più storia nello scenario ciclistico internazionale è un nuovo traguardo per noi”, ha commentato José Ramón Ortín, CEO e cofondatore di Gobik.

Il Movistar Team dispone di importanti risorse per affrontare le esigenze del calendario. Il team femminile è capitanato dalla miglior ciclista al mondo, Annemiek Van Vleuten, vincitrice delle tre grandi gare e campionessa mondiale nel 2022, per quanto intorno a lei il team sta pensando al futuro con nomi del calibro di Liane Lippet, nuovo arrivo in squadra, o Sarah Gigante.  

Il blocco maschile dispone di validi atleti per proseguire la grande tradizione dei giri senza dimenticare i progressi compiuti nelle gare classiche. Innanzitutto, Enric Mas sarà il capitano visibile di un gruppo molto esperto in gare di tre settimane, mentre in seconda riga crescono le aspettative su ciclisti come Iván García Cortina e Alex Aranburu. 

Per quest’anno, il team ha aggiunto il velocista colombiano Fernando Gaviria, con 50 vittorie alle spalle come professionista, il poliedrico portoghese  Ruben Guerreiro e una delle grandi perle del ciclismo spagnolo, il diciannovenne di Valladolid Iván Romeo. 

Albert Medrano, Responsabile Marketing di Gobik, aggiunge che “Movistar Team è il team di casa, il team che ci ha appassionati al ciclismo e non possiamo dimenticare quanto condividiamo con loro. Sentiamo che le nostre storie sono come due cammini che in qualche momento erano destinanti ad incontrarsi”.  

Un design “moderno e veloce” 

La nuova pelle del Movistar Team è il risultato di un lungo lavoro su cui Gobik ha impresso i propri tratti distintivi.  “L’obiettivo principale era aggiungere luminosità e rompere con quanto abbiamo visto fino ad ora, senza però perdere il colore caratteristico del team”, commenta Ángel Lencina, Product Development Manager per Gobik. 
 
Il punto di partenza del design è stato “un elemento relativo allo sponsor principale, come la connettività, qualcosa di moderno e veloce che ci unisce tutti. Le sfumature su maniche e collo danno luminosità e dinamismo, come se il colore principale si lacerasse man mano che il ciclista prende velocità”, spiega Ángel. 

Continua il miglioramento costante

Sulla proposta, Juan Pablo Molinero spiega che “come mi diceva un giorno uno dei ciclisti del team, questo design è il più bello che abbia mai indossato nella sua carriera come professionista. Nella sobrietà ed eleganza che hanno sempre caratterizzato la maglia del Movistar Team, Gobik è riuscito ad apportare un’immagine nuova, basata sulla connettività, sulle reti, sul DNA di Telefónica, in quanto main sponsor. Un autentico lavoro di ingegneria e design. Credo che saremo il team più sexy di tutto il plotone internazionale 2023”.


Con comprovata esperienza, Gobik continua il suo percorso tra i migliori team al mondo, sapendo che questa fiducia “è ricompensa per l’intero team di persone che compongono la società, ma anche della propria responsabilità, perché non esiste test più esigente della richiesta di un team del WT – spiega Alberto García, CEO e cofondatore del brand – con miglioramenti che abbiamo trasferito quasi immediatamente alla nostra collezione così che qualsiasi ciclista possa godere di abbigliamento testato ai livelli più alti”.

 “La ricerca di miglioramenti è sempre stato un aspetto proprio del nostro brand”, conclude poi.

Chi è Gobik

Gobik è un’azienda tessile giovane e irrequieta fondata nel 2010 con sede a Yecla (Murcia). Da allora, la personalizzazione dell’abbigliamento da ciclismo è stata una parte fondamentale del suo DNA e oggi è un’azienda con più di 180 dipendenti impegnata in una crescita continua e sostenibile.

Nel 2023, il brand veste una delle strutture più longeve del ciclismo internazionale, il Movistar Team, sia nella componente maschile sia in quella femminile, proseguendo il proprio cammino verso la vetta del ciclismo il cui punto più alto è stata la vittoria di Tadej Pogačar nel Tour de France 2021.

Eolo Kometa Cycling Team completa la presenza del brand nel plotone internazionale maschile, mentre per la componente femminile, FDJ Suez-Futuroscope inizia la sua seconda campagna con il marchio spagnolo.

Tra gli altri numerosi eventi, Gobik disegna le maglie del leader del Giro di Romandia, del Giro di Sicilia, della Itzulia-Vuelta al País Vasco (Giro dei Paesi Baschi), della Volta a Catalunya (Giro di Catalogna), della Vuelta a la Comunidad Valenciana (Giro della Comunità Valenciana) e della Vuelta a Burgos (Giro di Burgos). Alcune di queste prove nelle relative versioni maschili e femminili. In quest’ultimo capitolo, risalta la maglia da leader del Giro Donne.

Nella MTB Gobik veste tre squadre nella Coppa del Mondo MTB UCI: Al Santa Cruz Rockshox Team, BH Coloma Team e Primaflor Mondraker Genuins si aggiunge nel 2023 il Cross Team Legendre, il che significa mettere un piede anche nel ciclocross. Completa il quadro il Team Wilier Triestina – Pirelli Factory Team, squadra del circuito UCI MTB Marathon.

Come ambassador globali, Alberto Contador, Ivan Basso, Carlos Coloma e Juan Antonio Flecha da anni ormai hanno riposto la propria fiducia nel brand e diffondono le sue novità.

FONTE COMUNICATO STAMPA