Giancarlo Raimondi ciclista milanese, la storia

Giancarlo Raimondi (fonte Wikipedia)

Giancarlo Raimondi (fonte Wikipedia)

Giancarlo Raimondi ciclista milanese, professionista dal 1997 al 2001 e vincitore della Coppa Bernocchi 1999

Giancarlo Raimondi nasce a Milano il 28 novembre 1973 e si avvicina al ciclismo mettendo in mostra interessanti qualità sin dalle categorie giovanili. Passato dilettante il milanese veste i colori del Pedale Melegnanese conquistando il successo nel Giro del Lodigiano 1991.

Nel ’92 Raimondi passa, sempre tra i dilettanti, alla S.C. Mobili Lissone – Novartiplast conquistando la vittoria nel Trofeo Raffaele Marcoli e nel Circuito Pievese mentre l’anno successivo, con la maglia del G.S. Artoni – Expedit, Raimondi fa suoi il Circuito Guazzorese  ed il Trofeo Stefano Fumagalli.

Nel il milanese passa alla prestigiosa Brescialat, sempre dilettanti, conquistando  il Trofeo Stefano Fumagalli, il Trofeo Raffaele Marcoli ed il Gran Premio Agostano. Giancarlo Raimondi nel ’95 vince la  Coppa Città di Melzo ed è quinto alla Coppa San Geo. Nel 1996 Giancarlo conquista il Circuito Alzanese, il Trofeo Comune di Piadena ed il Gran Premio San Gottardo ed è quarto al Coppa d’Inverno, al Giro dei Tre Ponti e al Circuito Guazzorese.

Questi ottimi risultati gli valgono la chiamata tra i professionisti per la stagione ’97 con la maglia della Brescialat conquistando la quarta tappa della Vuelta Asturias da Oviedo a Llanes superando Dario Pieri. A giugno è terzo al Trofeo Gaetano Santi e, selezionato per la Vuelta a Espana, Raimondi sfiora il successo nella quinta frazione con arrivo a Malaga chiudendo al secondo posto alle spalle di Marcel Wust.

Nel 1998 Raimondi a maggio è terzo al Giro del Friuli ed è sesto nella quinta tappa del Giro d’Italia vinta da Riccardo Minali. Ad agosto  Giancarlo conquista il successo nell’undicesima tappa della Volta a Portugal da Póvoa de Varzim a Porto.

Giancarlo Raimondi vince la Coppa Bernocchi 1999

Nel 1999 passa alla Liquigas e ad agosto è protagonista della Coppa Bernocchi conquistando la vittoria davanti a due “fenomeni” come Giovanni Lombardi ed il futuro campione del Mondo Romāns Vainšteins. A settembre prende parte alla Vuelta ottenendo un quinto posto nella 21esima frazione ed arrivando sino a Madrid.

Nel 2000 Raimondi vince la quarta tappa della Quatre Jours de Dunkerque da St. Amand les Eaux a Saint-Amand-les-Eaux davanti all’estone Jaan Kirsipuu e al sudafricano Robert Hunter e la seconda frazione della  Volta a Portugal con arrivo a Odivelas. Alla Vuelta a Espana è quarto nella tappa di Valdepeñas alle spalle di Koerts, Petacchi e Svorada.

Il 2001 è l’ultimo anno tra i professionisti per Raimondi che ottiene un secondo posto di tappa al Giro dei Paesi Bassi sull’arrivo di Nijverdal alle spalle del fortissimo Robbie McEwen.

Dopo il ritiro diventa direttore sportivo per formazioni dilettantistiche come il Team Wit e la Beltrami TSA Argon 18