Everesting cos’è? La nuova frontiera del ciclismo

L'Everest (fonte Pixabay - Simon)

L'Everest (fonte Pixabay - Simon)

Everesting una disciplina giovane e affascinante, sapete cos’è?

Everesting cos’è? Una sfida!

Everesting è un concept, una sfida in cui un ciclista è chiamato a scegliere una salita, quella che preferisce a la percorre ripetutamente fino a aggiungere gli 8,848m di salita. L’impresa va compiuta in una sola volta, sempre sulla stessa strada. Una sfida fisica ma soprattutto mentale che richiede dedizione, concentrazione, allenamento e perseveranza. Entro il 2021 saranno circa 20.000 le persone ad aver completato un Everesting, sia amatori che professionisti saliti sul podio del Tour de France (Alberto Contador).

Il successo mediatico di questa disciplina è stato accentuato dalla diffusione delle notizie dei tentativi e delle conquiste di questo record. La moda/necessità di allenarsi al chiuso durante la pandemia ha fatto partire la corsa ad ottenere l’Everesting con applicazioni come Zwift.

Gli atleti che hanno compiuto questo sforzo dichiarano che è importante selezionare un “segmento” adatto che presenti una pendenza abbastanza accentuata cosi da accelerare il raggiungimento della fatidica soglia dei 8,848m di salita ma che comunque non metta a repentaglio la resistenza delle gambe del ciclista. Altrettanto importante è considerare il lato opposto: la discesa. E’ importante che non sia troppo lunga per ovvie questioni di tempo. In Italia al momento sono iscritti nella Hall Of Fame solo 6 ciclisti, che hanno registrato le proprie salite rispettivamente in Trentino Alto Adige (3), Lombardia, Toscana e Lazio.

Everesting come è nato?

Questa disciplina trae origine dall’impresa di George Mallory che nel 1984 ha raggiunto i  8.848 metri scalando per 10 volte di seguito il Mount Donna Bouang. Questa impresa ha stimolato la fantasia dell’HELLS 500 club, un gruppo di ciclisti australiani fondato da Andy van Bergen, che hanno definito le regole del “gioco” nel 2014.

Esiste un’altra sfida ovvero l’obiettivo dell’Everesting 10K che ha come obiettivo quello di raggiungere i diecimila metri di dislivello con le stesse dell’8848.

Everesting: quale bici usare?

Non c’è una regola fissa né un regolamento quindi il ciclista può usare il “mezzo” che preferisce: bici da corsa, MTB, gravel, o anche una Graziella, chiaramente le E-bike sono escluse

Everesting: come omologare una performance

Per omologare un Eversting è necessario inviare il link della propria attività su Strava a Everesting italia o ad Hells500 affinché venga verificato e approvato il record.

Everesting: i requisiti

  • Percorrere un’unica collina/montagna
  • Scendere per la stessa strada da cui si è saliti
  • Registrare il percorso raggiungendo  8848 metri di ascesa totale
  • La prova deve svolgersi senza interruzioni
  • Non c’è un limite massimo di tempo
  • Va ad ogni scalata raggiunta la vetta

Everesting: i suggerimenti

Il sito Everesting, che riporta non pochi suggerimenti preziosi per completare l’impresa,  presenta  The Everesting Calculator, un tool molto pratico col quale, inserendo la salita prescelta è possibile analizzare davanti al proprio computer il numero di lap necessari al fine di raggiungere gli 8,848m. Importante è l’ausilio di un sistema GPS meglio se con altimetro e barometro oltre che la scelta della corretta bicicletta da impiegare nella competizione.
Sempre sul portale è facile trovare una serie di suggerimenti molto utili per migliorare l’alimentazione indispensabile per tentare di raggiungere i 8,848m.

Fondamentale la preparazione mentale; stanchezza, mancanza di sonno, necessità di pedalare al buio sono variabili importanti da considerare. É consigliabile trovare qualcuno disposto almeno a tratti a tenere compagnia all’atleta cosi da essere supportati psicologicamente e nelle eventuali occorrenze pratiche.

Interessante è il piano di allenamento della durata variabile dagli 1 ai 3 mesi proposto dal sito crankpunk che può rappresentare una valida tabella di avvicinamento all’impresa.

Non ci sono linee d’arrivo, coppe, medaglie o premi in denaro, solo la menzione sul sito e la certezza di aver “scalato l’Everest”!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *