Evenepoel tra Mondiale, Matrimonio e futuro

Remco Evenepoel Campione del Mondo 2023

Remco Evenepoel Campione del Mondo 2023

Remco Evenepoel neo Campione del Mondo a ottobre si sposerà e attorno al suo nome circola con insistenza quello della Ineos

Remco Evenepoel dopo aver conquistato il titolo di Campione del Mondo 2022, la scorsa domenica a Wollongong, martedì 4 ottobre farà esordire la sua maglia iridata nella Binche-Chimay-Binche, classica del calendario belga. Corretto che la prima apparizione con la nuova, ambitissima, maglia avvenga nel suo Belgio anche per festeggiare una stagione monumentale con la conquista di 15 successi tra cui, oltre a quello Mondiale, anche quello nella Liegi-Bastogne-Liegi e nella Vuelta.

Evenepoel si sposa!

L’agenda di Remco prevede anzitutto un “saldo” dal sarto per acquistare un bel vestito: Venerdì 7, si sposerà in comune con la sua Oumaima!

ancora scegliere l’abito per il matrimonio, che è in programma fra due settimane. Evenepoel è arrivato con un volo Emirates da DubaiYves Lampaert è uscito per primo ed è volato dal figlio Aloïs. Gli altri corridori belgi e il tecnico della nazionale hanno formato la guardia d’onore per Remco Evenepoel, che è stato l’ultimo – in maglia di Coppa del Mondo, con l’oro al collo e con il sorriso – ad entrare in sala. Remco sembrava stanco, ma i suoi occhi brillavano.

Remco Evenepoel alla Ineos Granadiers?

E se il neo Campione mondiale cambiasse squadra? Alcune voci segnalano come il Team Ineos voglia tornare a competere per il successo al Tour de France e, dovendosi scontrare con Vingegaard e Pogacar voglia puntare sul belga.

Egan Bernal è ancora convalescente per l’incidente che lo ha visto protagonista in questo 2022, Tao Geoghegan Hart non pare sufficientemente maturo, Pavel Sivakov non si è confermato come potenziale uomo di classifica per i grandi giri e Carlos Rodríguez, Ethan Hayter o Tom Pidcock appaiono ancora non sufficientemente preparati a un simile ruolo.

Remco è legato alla Quick-Step Alpha Vinyl sino al termine della stagione 2026 ma la Ineos pare desiderosa di accaparrarsi le sue prestazione. E’ stato lo stesso Patrick Lefevere a dichiarare a VeloNews:
Dave Brailsford mi ha scritto e non lo fa spesso dicendo:  Congratulazioni, che campione, e se vuoi venderlo un giorno, chiamami“.

Ora è chiaro che per liberare un neo campione del Mondo la Quick-Step Alpha Vinyl vorrà molti, molti soldi e la parola passa, quindi, a Jim Ratcliffe proprietario della Ineos.