Endura collabora con Trash Free Trails

ENDURA COLLABORA CON TRASH FREE TRAILS E L’A-TEAM

ENDURA COLLABORA CON TRASH FREE TRAILS E L’A-TEAM

Endura collabora con Trash Free Trails e l’A-Team

Endura, brand scozzese di abbigliamento da ciclismo, collabora con Trash Free Trails e l’A-Team

Il brand scozzese di abbigliamento da bici Endura è lieto di annunciare la sua partnership con Trash Free Trails (TFT), un’organizzazione no-profit con una duplice missione: ridurre l’inquinamento da prodotti monouso (SUPP) nei e sui nostri sentieri del 75% entro il 2025, e riconnettere le persone con la natura attraverso avventure mirate. L’A-TEAM di TFT è un gruppo di volontari provenienti da tutto il Regno Unito. Si sono impegnati a donare un po’ del loro tempo, della loro passione e del loro talento per proteggere e promuovere i loro sentieri affinché tutti ne possano godere, coinvolgendo e permettendo alle singole comunità di fare lo stesso. Endura fornirà all’A-TEAM l’abbigliamento da ciclismo resistente e performante e i caschi necessari per il loro nobile compito e li sosterrà anche finanziariamente.

Un kit completo dalla testa ai piedi è stato realizzato per l’A-TEAM, con loghi, slogan ed elementi di design personalizzati, consolidando il loro ruolo come cuore e anima di Trash Free Trails. È stata anche creata una maglia MT500 L/S Lite personalizzata stampata completamente a sublimazione, con le stesse specifiche della maglia personalizzata degli Atherton, presso lo stabilimento di produzione di Endura a Livingston, in Scozia. Jim McFarlane, fondatore e amministratore delegato di Endura, dice: “Quello che Dom e i ragazzi di Trash Free Trails stanno facendo è speciale e merita sostegno, non solo da Endura ma da tutti noi che percorriamo i sentieri. Crediamo fermamente nell’assumerci la responsabilità di qualsiasi impatto che la mountain bike potrebbe avere sull’ambiente e questa partnership è un altro passo sulla strada che porta Endura a mettere la sostenibilità e la mitigazione del cambiamento climatico al centro di tutto ciò che facciamo.

Guidati da Pamela Barclay, co-fondatrice di Endura e direttrice del marchio, Endura sta lavorando duramente su molti fronti sulle iniziative ambientali e sulla riduzione della sua impronta di carbonio. Endura ha appena piantato 1,3 milioni di alberi. Quando abbiamo lanciato la nostra iniziativa One Million Trees all’inizio del 2020, ci siamo impegnati a piantare un milione di alberi all’anno per i prossimi dieci anni per eliminare definitivamente l’apporto di carbonio di Endura emesso in ambiente. Con l’aiuto dei nostri partner di riforestazione in Mozambico, l’obiettivo del primo anno è stato superato del 30%, con oltre 1,3 milioni di mangrovie piantate nell’area della baia di Maputo e prevediamo di iniziare presto a piantare anche in Scozia. Con questo importante traguardo raggiunto, Endura ha ora fissato un nuovo e audace obiettivo: diventare “carbon negative” entro il 2024.

 

Endura è stata la prima a muoversi in quest’area e altre iniziative includono:

• tessuti privi di PFC dal 2018

• servizio di riparazione in caso di incidenti per oltre 15 anni

• impermeabilizzanti biodegradabili per indumenti e detergenti

• produzione in Scozia

• utilizzo di tessuti riciclati in tutta la gamma, così come tessuti che sono ‘MadeKind’ ossia prodotti evitando danni all’ambiente locale

• produzione di indumenti durevoli e longevi

• 99% di imballaggi riciclabili

• offerta di un nuovo sistema di riciclaggio di sacchetti di plastica ai loro rivenditori partner.

Scopri di più in Sustainability Stories.

FONTE COMUNICATO STAMPA