Daniele Contrini ciclista bresciano, la storia

Daniele Contrini (fonte Wikipedia)

Daniele Contrini (fonte Wikipedia)

Daniele Contrini  ciclista bresciano dalle ottime doti di cronoman, gregario fidato di Rebellin e  vincitore di una tappa al Tour de Suisse 2006

Daniele Contrini nasce il 15 agosto del 1974 a Gardone Val Trompia, in provincia di Brescia. Si avvicina al ciclismo mettendo in luce doti davvero interessanti che gli consentono, dopo le categorie giovanili, di approdare tra gli Under 23.

Nel 1994 è secondo alla Coppa d’Inverno a Biassono alle spalle di Andrea Dolci mentre l’anno seguente riesce a migliorarsi conquistando la vittoria. E’ un’annata positiva per Daniele che conquista il Circuito Salese ottenendo un contratto professionista per il 1996 con la Brescialat. Daniele Contrini non sembra pagare troppo dazio per il passaggio di categoria: è primo al Gran Premio di Mendrisio davanti a Stefano Dante e Daniele Nardello, secondo di tappa alla Quatre Jours de Dunkerque, ai Campionati Europei U23 all’Isola di Man è secondo alle spalle del portoghese Cândido Barbosa ed al Giro d’Italia si mette a disposizione del team.

Nel 1997 il bresciano conquista la vittoria nella tappa del Mont de Flandre alla Quattro Giorni di Dunkerque chiudendo al terzo posto nella classifica generale alle spalle di Johan Museeuw e di Frank Vandenbroucke. All’Olympia’s Tour vince la cronometro a squadre e prende parte Giro d’Italia ritirandosi alla 14esima tappa.

L’anno seguente Daniele Contrini è secondo nella quarta tappa della Euskal Bizikletam, secondo al GP Città di Rio Saliceto e Correggio alle spalle di Federico Colonna e conquista la vittoria del  GP Krka a Novo Mesto.

Nel 1999 Daniele passa alla Liquigas-Pata dove diventa in un batter d’occhio l’uomo fidato di Davide Rebellin prendendo parte per la prima volta in carriera alla Vuelta a España. Nel 2000 Contrini coglie alcuni buoni piazzamenti al Tour de Langkawi e un quinto posto di tappa al Giro d’Italia. Ottimo cronoman, al Campionato Italiano 2000 contro il tempo è secondo alle spalle di Marco Velo mentre al GP d’Europa, corsa a cronometro a coppie è terzo assieme a Diego Ferrari. Nel 2001 è secondo nuovamente al campionato Italiano a cronometro questa volta alle spalle di Andrea Peron.

Nel 2003 il bresciano segue Rebellin alla Gerolsteiner ed a luglio nella seconda frazione della prima tappa del Sachsen Tour, breve corsa a tappe tedesca, ottiene la vittoria mentre al Giro di Romagna, vinto da Fabio Sacchi, è quarto.

Dopo tante stagioni al servizio di capitan Rebellin, nel 2004 Daniele Contrini passa al Team LPR trovando quello spazio per andare in fuga che a volte aveva sacrificato per gli interessi del team. L’anno successivo coglie la vittoria nella Route Adélie de Vitré davanti al messicano Moisés Aldapee nella terza tappa del Tour de Picardie sul traguardo di Fressenneville superando l’estone Janek Tombak.

Nel 2006 Daniele Contrini conquista la classifica dei GPM alla Tirreno-Adriatico e, soprattutto, vince la seconda tappa del Tour de Suisse 2006 ad Einsiedeln con 5’02” di vantaggio su Daniele Bennati.

Nel 2007 viene ingaggiato dalla Tinkoff Credit Systems con cui conquista la prima tappa del Tour de Georgia a Macon. L’anno seguente è secondi di tappa alla Settimana Ciclistica Lombarda e quarto nella frazione di Oviedo alla Vuelta a Asturias. A fine anno decide di abbandonare il ciclismo professionistico per dedicarsi al ruolo di direttore sportivo.