GARMIN: nuove funzioni per il ciclismo

GARMIN: nuove funzioni per il ciclismo con l'aggiornamento gratuito dei bike computer

GARMIN: nuove funzioni per il ciclismo con l'aggiornamento gratuito dei bike computer

GARMIN: nuove funzioni per il ciclismo

GARMIN: nuove funzioni per il ciclismo con l’aggiornamento gratuito dei bike computer GPS Edge 530, Edge 830, Edge 1030 e Edge 1030 Plus

Che sia su una strada asfaltata o lungo un sentiero di montagna, il ciclista “moderno” da oltre un decennio vive la propria passione con maggiore intensità, grazie alla dimensione della navigazione satellitare sviluppata da Garmin, e nel solco della continua evoluzione tecnologica l’azienda propone nuovi aggiornamenti per rendere i propri device sempre attuali. L’update dei software è da ora disponibile e installabile attraverso un gratuito aggiornamento software, tramite Wi-Fi® o utilizzando Garmin Express™.

Ecco le novità previste da Garmin:
•    Mappe più chiare e con contrasto migliorato, per garantire una visualizzazione nitida e leggibile al primo sguardo, e in ogni condizione di luce. Indicazioni delle tracce da seguire, che siano su strada, off-road o sentieri montani, significa maggiore sicurezza.
•    Con Trendline™ si ha a disposizione una raccolta ancora più ampia e variegata di itinerari dove pedalare, miliardi di chilometri percorsi e caricati da utenti Garmin in tutto il mondo. I percorsi saranno visualizzati sulla mappa e divisi in base alla tipologia, cosicché l’utente possa avere informazioni semplici e immediate per poter fare la propria scelta.
•    Potenziata la velocità di calcolo del percorso, in questo modo l’utente non è tenuto ad aspettare il risultato ma può iniziare a pedalare, e se il tracciato è già stato calcolato in precedenza, la memoria cache dell’Edge consente un richiamo ancora più veloce.

 

Gli aggiornamenti sono disponibili gratuitamente attraverso la nostra piattaforma Garmin Express e naturalmente Garmin Italia invita tutti i possessori di Edge a effettuare gli update proposti, perché più tracce vengono condivise più itinerari di qualità potremo ottenere quando, la domenica mattina con gli amici ci chiederemo: «Dove andiamo oggi?».

FONTE COMUNICATO STAMPA