Anthony Turgis vince la tappa degli sterrati

Anthony Turgis vince la tappa degli sterrati

Anthony Turgis vince la tappa degli sterrati

Anthony Turgis conquista la vittoria nella tappa odierna del Tour de France 2024 caratterizzata dai tratti in sterrato

Anthony Turgis conquista la vittoria nella tappa odierna del Tour de France 2024 conquistando il successo più entusiasmante nella sua carriera. Tra vento e sterrati è il trentenne francese a tagliare per primo l’arrivo di Troyes.

La tappa parte subito a velocità siderale con una prima ora corsa ad oltre i cinquanta chilometri orari grazie ad un susseguirsi infinito di scatti e controscatti. La fuga di giornata vede attivi: Alexey Lutsenko, Jasper Stuyven, Neilson Powless, Ben Healy, Gianni Vermeersch, Tom Pidcock, Alex Zingle, Oier Lazkano, Javier Romo, Maxim Van Gils, Derek Gee ed Anthony Turgis.

IL vantaggio massimo degli uomini in avanscoperta tocca i due minuti con alle loro spalle le formazioni degli uomini in classifica che tengono altissimo il ritmo. I vari tratti di sterrato fanno i loro effetti. Anche Jonas Vingegaard è vittima di un problema meccanico che lo costringe a cambiare la bicicletta con quella di un compagno. Anche Primoz Roglic soffre i tratti di strade bianche.

Ad una ottantina di chilometri è Tadej Pogacar a rompere gli indugi con un tentativo di allungo a cui risponde prima Remco Evenepoel e poi anche Vingegaard ma l’azione non decolla. E’ poi Remco a rischiare di finire a terra in un tratto di sterrato ed è costretto ad inseguire.

Mathieu van der Poel prova l’allungo assieme ad un manipolo di atleti lanciandosi alla caccia dei fuggitivi di giornata riuscendo a scavare un solto sul gruppo dei big ma senza riuscire a riportarsi sulla testa della corsa.

E’ ancora Pogacar a lanciare l’attacco a venti chilometri dall’arrivo, in un tratto di sterrato, riuscendo a staccare i rivali. Sono Jorgenson e Vingegaard a gettarsi all’inseguimento dello sloveno completando l’operazione per poi venire ripresi dal resto dei migliori.
Tadej non si da per vinto e riprova con insistenza ad allungare ma ad ogni sua azione i migliori rispondono con Roglic che fatica a restare al passo. Davanti restano in 12, perdono contatto Reinders e Powless.

Quando si entra nel penultimo tratto di sterrato, davanti è Stuyven a cercare di anticipare tutti ma dopo un primo momento in cui il belga pare potersi involare, il suo serbatoio si esaurisce quando entra nell’ultimo chilometro. Si arriva alla volata a ranghi ristretti ed è Turgis a cogliere una splendida vittoria davanti a Thomas Pidcock e Derek Gee.

Nonostante i tanti tentativi di attacco, gli uomini di classifica arrivano tutti insieme e lo sloveno Pogacar arriva al primo giorno di riposo indossando la maglia gialla.