Alberto Vinale ciclista veneto, la storia

Alberto Vinale

Alberto Vinale

Alberto Vinale ciclista veneto, professionista dal 2000 al 2003 e vincitore del GP de Denain Porte du Hainaut 2002

Alberto Vinale nasca a San Donà di Piave, in Veneto, il 5 giugno 1978. Dopo la classica trafila nelle categorie giovanili, entra tra i dilettanti vestendo i colori dell’U.C. Trevigiani-Mapei-Cassamarca con cui è quinto al G.P. Artigiani e Commercianti di Candelù di Maserada e settimo al Memorial Carlo Valentini.

Nel 1999 il veneto è secondo al G.P. Artigiani e Commercianti di Candelù di Maserada e sesto al Medaglia d’Oro Ottavio Bottecchia a Fossalta di Piave.

Nel 2000, a soli 22 anni, Alberto Vinale passa professionista con la maglia dell’Alessio e ad inizio anno coglie l’ottavo posto nella tappa di Panne alla Tre giorni di La Panne e a maggio chiude al settimo posto la tappa di Bamberg all’International Bayern Rundfarht. Nel mese di luglio prende parte al Giro del Portogallo dove è settimo nella frazione di Matosinhos.

L’anno seguente prende parte all’International Bayern Rundfahrt dove ottiene un sesto posto nella tappa di Ansbach ed il terzo a Forchheim. Ad agosto è al via del Giro di Danimarca, Alberto è ottavo nella tappa con arrivo ad Odense e a settembre prende parte e completa la Vuelta a España.

Alberto Vinale vince il GP de Denain Porte du Hainaut 2002

Il 25 aprile 2002 Alberto Vinale conquista la sua prima ed unica vittoria da professionista imponendosi al GP de Denain Porte du Hainaut quando, dopo essere andato all’attacco assieme a Frédéric Finot, lo supera nello sprint a due.

A giugno il veneto è settimo nella tappa di Montcada i Reixac alla Volta a Catalunya e a settembre prende parte alla Vuelta a España arrivando sino a Madrid.

Nel 2003, a marzo, è quarto nella tappa di Bladel alla Grote Prijs Erik Breukink ed ottavo alla Dwars door Vlaanderen vinta da Robbie McEwen. A fine stagione abbandona il professionismo a soli 25 anni.