Warren Barguil potrebbe lasciare la Sunweb

Warren Barguil potrebbe lasciare la Sunweb nonostante un contratto per il 2018

Warren Barguil potrebbe lasciare

Warren Barguil con Matthews

Warren Barguil potrebbe lasciare la Sunweb al termine della stagione, i recenti successi nelle due tappe di montagna al Tour hanno cambiato gli scenari di mercato.

Secondo alcune indiscrezioni che abbiamo colto l’entourage del giovane corridore francese avrebbero preso in seria considerazione alcune opportunità che stanno giungendo dal Team Sky e dall’Astana a dimostrazione dell’interesse internazionale che le sue prove hanno scatenato. Ma, sempre secondo nostre fonti, potrebbe arrivare una interessante offerta “casalinga” dalla Fortuneo-Oscaro, che sta per siglare un accordo con l’azienda di prodotti agricoli Vita Concept

Il team Sunweb è naturalmente interessato a continuare il rapporto di lavoro con il francese ma dopo la diciannovesima tappa, Barguil intervistato a riguardo è rimasto molto evasivo sulla sua permanenza nel team.

Alla chiara comanda, hai un contratto con Team Sunweb per il prossimo anno rimarrai con il tuo team? Warren si è limitato a “si ho un contratto per il prossimo anno”.

 

Dopo la sua vittoria sul mitico Col d’Izoard il francese non ha fatto mistero di voler puntare alla vittoria finale nel Tour de France 2018. Naturalmente le sue ambizioni devono fare i conti con il fatto che la Sunweb ha in casa anche il vincitore del Giro d’Italia Tom Dumoulin (che ha di recente annunciato i suoi programmi per la seconda parte della stagione) che potrebbe ora vantare i gradi di capitano anche per il Tour 2018 con la conseguenza che Warren dovrebbe fare da spalla al suo (ex?) capitano. Va oltretutto sottolineato che il team olandese ha appena prolungato il contratto con Dumoulin con un forte incremento di salario.

A sostegno della possibilità che il francese possa lasciare il team c’è anche il fatto che la Sunweb è una vera e propria fucina di talenti che sono pronti in rampa di lancio che possono prendere il suo posto e, oltretutto il team ha anche l’importante contratto con Kelderman che può non aiutare un’eventuale rinegoziazione delle condizioni economiche da proporre a Barguil per convincerlo a restare.

Quindi, se la squadra olandese non trovasse un nuovo sponsor pronto ad affiancarsi all’attuale, sarà difficile che riesca ad accontentare le ambizioni economiche del detentore della maglia a pois.

Iwan Spekenbrink, responsabile del team Sunweb ha dichiarato: “Al momento i ragazzi a mia disposizione sono questi, creare un team è come fare un puzzle, tutto si deve incastrare alla perfezione. Vero in ogni team non ci sono mai troppi talenti, anzi. Però è una sfida fare coincidere le necessità di squadra con quella dei singoli corridori. Molti nostri corridori hanno dei contratti in essere anche per il prossimo anno ma sono certo che altre squadre stiano già corteggiandoli”.

Nel ciclismo non è frequente il trasferimento di un ciclista da un team ad un altro se esiste già un contratto in essere ma accordi di transazione non sono vietati dal regolamento. Il caso più emblematico fu il trasferimenti di Bradley Wiggins dalla Garmin al Team Sky per cui la squadra inglese versò una somma considerevole al team di Jonathan Vaughters.

Probabilmente nei giorni immediatamente successivi al termini del Tour de France il team e il corridore troveranno un accordo e, in base all’esito delle trattative, vedremo o meno Barguil al via alla prossima Vuelta Espana.

Conoscendo le abitudini di Spekenbrink difficilmente il team farà degli strappi alla regola che vuole in squadra solo atleti felici di farne parte, le partenze di  Marcel Kittel che John Degenkolb negli ultimi anni sono il segno che alla Sunweb si preferisce gente motivata a gente infelice.

 

 

It's only fair to share...Share on Google+Share on FacebookTweet about this on Twitter
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *