Vuelta a Espana 2017, Froome vede rosso!

Vuelta a Espana 2017, Froome che colpo nella crono

Vuelta a Espana 2017

Chris Froome durante la prova odierna

Vuelta a Espana 2017, Froome domina la cronometro individuale di 40.2 km dal Circuito Automobilistico di Navarra a Logroño e mette le mani sulla Vuelta a Espana 2017, il nostro Vincenzo Nibali limita i danni. Nel puro stile del Kenyano bianco la partenza è controllata, per poi dare tutto nel finale: Chris chiude con il tempo di 47 minuti netti e rifila 29″ al secondo classificato, l’ottimo olandese Wilco Keldermann (Team Sunweb), in piena lotta per il podio.

Otitma prova per Vincenzo Nibali che chiude in terza posizione:  lo Squalo lascia per strada solo 57 secondi, ora il distacco dal leader della generale è di due minuti ma visto il tracciato della prova odierna potevano anche essere molti di più. Il tempo del siciliano è paragonabile a quello del russo Ilnur Zakarin e dello spagnolo Alberto Contador che ontinua a scalare posizioni, il Pistolero, ed è ora quinto in generale.

Gli altri big prendono tutti bastonate da Chris Froome: Miguel Angel Lopez ( perde due minuti e mezzo, il nostro Fabio Aru tre minuti, Louis Meintjes della UAE Team Emirates tre e mezzo e il colombiano Esteban Chaves, arrivato stremato, accumula oltre quattro minuti di gap.

“Era una cronometro vera dove era essenziale fare tantissima velocità. C’era tantissimo vento laterale e non era semplice, continuava a spostarmi e non era facile mantenere la velocità” ha dichiarato Vincenzo Nibali al traguardo.  Felice Froome che però mantiene i piedi per terra: “Dalla ammiraglia  non mi davano molte notizie e non sapevo bene la situazione. A metà tappa ho capito che non stavo andando bene e mi sono preoccupato, fortunatamente negli ultimi 6 chilometri mi sono reso conto di essere in lotta per la vittoria di tappa. E’ stata una grande prova ma la corsa è ancora molto lunga”.

S

Condividilo sui tuoi socialShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *