Vuelta a Costa Rica: 12 positivi all’antidoping

Vuelta a Costa Rica uno stillicidio di positività al doping

Vuelta a Costa Rica, l’Unione Ciclistica Internazionale ha reso noto ben 12 casi di positività all’antidoping tra cui il vincitore Juan Carlos Rojas

Vuelta a Costa Rica: Juan Carlos Rojas

Vuelta a Costa Rica: Juan Carlos Rojas

Vuelta a Costa Rica, arriva un clamoroso dato, reso noto dall’Unione Ciclista Internazionale che ha infatti annunciato l’incredibile numero di 12 positività, riscontrate tutte in data 22 dicembre quando si è svolta la quinta tappa della gara centroamericana, una cronoscalata.

Tra gli atleti trovati positivi compare il nome di  Juan Carlos Rojas che proprio quel giorno festeggiava 37 anni vincendo la tappa e che poi ha portato a casa anche il successo finale con un’incredibile impresa nell’ultima frazione: per “El Rey”, come è soprannominato, si tratta della seconda positività in carriera dopo quella del 2007.

Curioso che oltre a Juan Carlos Rojas in quella tappa della Vuelta a Costa Rica è risultato positivo anche il fratello Cesar che ha chiuso la competizione sul terzo gradino del podio e conquistando una tappa. Anche Cesar Rojas è già stato “pizzicato” dalle maglie dell’antidoping.

Quello che rende assolutamente deprecabile la vicenda è il fatto che la formazione del due fratello Rojas, la Extralum-Tierniticos, ha fatto riscontrare un tristissimo en-plein con tutti e sette i corridori iscritti alla Vuelta a Costa Rica positivi al CERA.

Vuelta a Costa Rica: gli altri positivi

Jewinson Leandro Varela (nono in classifica e miglior giovane), José RodríguezJosé IriasJason Huertas e Gabriel Marin. Gli altri corridori risultati positivi al CERA sono Vladimir Fernández (5° e vincitore di una tappa) della Scott-Teleuno e Kevin MurilloMelvin Mora (leader per un giorno).
Positivo anche Jeancarlo Padilla (Scott-Teleuno) all’EPO classica e  Jordy Sandoval della Multiples Corella sempre al CERA.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi