Vladimir Karpec ciclista russo

Vladimir Karpec (fonte Wikipedia)

Vladimir Karpec (fonte Wikipedia)

Vladimir Karpec, la sua carriera

Vladimir Karpec ciclista russo maglia bianca al Tour de France 2004, vincitore del  Tour de Suisse 2007 e nella top10 al Giro d’Italia ed alla Vuelta a España

Vladimir Karpec (in russo: Владимир Александрович Карпец) nasce a San Pietroburgo il 20 settembre 1980. Dopo le categorie giovanili si mette in luce nel 1999, con i colori della Lokosphinx alla Volta Ciclista Tarragona dove coglie qualche buon piazzamento ed è quinto nella classifica finale.

Nel 2000 il russo è terzo alla Volta Ciclista Internacional a Lleida, conquista il successo nella Cinturón Ciclista Internacional a Mallorca ed è uno dei protagonisti del Tour of Tasmania 2000 cogliendo alcuni buoni piazzamenti di tappa e chiudendo la corsa al secondo posto alle spalle di Glen Chadwick.
Nel 2001 Valdimir passa professionista con l’Itera, formazione russa, ottenendo il decimo posto nella classifica finale della Volta ao Alentejo. Karpec mette in luce qualità di cronoman a cui abbina talento in salita chiudendo all’ottavo posto la generale della Vuelta Castilla y Leon a 1’36” da Juan Miguel Mercado, al quarto posto la Subida al Naranco ed il terzo posto alla Volta ao Alentejo a 12″ da Joaquim Andrade. Ai campionati nazionali russi è terzo nella cronometro alle spalle di Evgenij Petrov e Dmitrij S”emov ed è secondo al Troféu Joaquim Agostinho alle spalle di  David Bernabéu.

Le qualità di Vladimir Karpec attirano le attenzioni della formazione iBanesto.com con cui fa il suo esordio al Tour de France 2003 arrivando sino a Parigi. Nel 2004 la formazione iberica diventa Illes Balears ed il russo è protagonista di un’ottima stagione. Conquista il successo alla Vuelta Ciclista a la Rioja davanti a José Á. Gómez Marchante ed è secondo nella classifica finale della Volta a Catalunya dietro a Miguel Á. Martín Perdiguero.

Vladimir Karpec maglia bianca al Tour de France 2004

Nel luglio dello stesso anno Karpec è al via del Tour de France e chiude al tredicesimo posto finale conquistando il primo posto nella classifica della maglia bianca con 3’42” di vantaggio su Sandy Casar. Il nome di Vladimir è sulla bocca di tutti e lo stesso Eddy Merckx lo indica come un potenziale erede di Armstrong.

Vladimir Karpec settimo al Giro d’Italia 2005

Il russo nel 2005 fa il suo esordio al Giro d’Italia cogliendo il sesto posto nella cronometro di Firenze ed il secondo in quella da Chieri a Torino alle spalle di Ivan Basso che lo precede di soli nove secondi. A Milano Karpec è settimo in classifica a 11’15” da Paolo Savoldelli. Al via anche del Tour de France non è supportato dalla condizione e conclude in cinquantesima posizione senza mai brillare.

Vladimir Karpec settimo alla Vuelta a España 2006

Nel 2006 il russo è secondo nella Clásica Internacional de Alcobendas y Villalba alle spalle di Jan Hruška ed al Tour de France è al servizio di Oscar Pereiro che conquista la vittoria a tavolino. Alla Vuelta a España, è uno dei gregari del capitano designato, Alejandro Valverde. Vladimir è quarto nella tappa di Santillana del Mar e quinto nella cronometro di Rivas-Vaciamadrid. A Madrid Valverde è secondo a 1’12” da Vinokurov e Karpec settimo a 10’36” dal kazako.

Nel 2007 il russo conquista il prologo alla Vuelta Castilla y Leon davanti ad Egoi Martínez ma chiude al 19esimo posto in generale. Vladimir vince una tappa alla Volta ao Alentejo, una alla Vuelta Ciclista a la Rioja e alla  Volta Ciclista a Catalunya prende subito la maglia di leader della corsa per poi lasciarla allo spagnolo Imanol Erviti. Il russo torna leader dopo la cronometro di Arcalís completando la corsa in prima posizione davanti a Michael Rogers e a Denis Men’šov

Vladimir Karpec vince il Tour de Suisse 2007

A giugno il russo è al via del Giro di Svizzera e nella settima tappa con arrivo a Grimselpass entra nei primi tre della generale con 30 secondi di svantaggio sul russo Vladimir Efimkin. Nella cronometro finale di Berna, Karpec guadagna su tutti i diretti rivali per la vittoria e chiude al primo posto in generale con iù di un minuto sul lussemburghese Kim Kirchen e un minuto e mezzo sul belga Stijn Devolder.

Vladimir Karpec settimo alla Vuelta a España 2007

Al Tour de France 2008 è solamente quattordicesimo in generale ed alla Vuelta a Espana è al via con l’obiettivo di entrare nei primi cinque. Il russo si difende egregiamente e, pur senza ottenere risultati strepitosi, riesce a completare la corsa al settimo posto finale a 8’09” da Denis Men’šov subito dietro al compagno di squadra Efimkin.

Nel 2008 è al via del Giro d’Italia con l’obiettivo di far classifica ma nella cronometro a squadre di Palermo cade incrinandosi un polso. Il russo prosegue la corsa ma alla fine è solamente 31esimo. I postumi della caduta alla corsa rosa lo costringono ad un intervento chirurgico per un’osteosintesi allo scafoide. Vladimir torna alla vittoria alla Prueba Villafranca de Ordizia,

Nel 2009 passa alla Katusha ed è secondo al Tour de Romande a 18″ da Roman Kreuziger e nel 2010 ottone l’undicesimo posto alla Vuelta. Nel 2012 entra nell’organico della Movistar con cui corre sino al termine del 2013