Vinokourov contro la fuga di notizie

Vinokourov mette pressione sul CADF

Vinokourov e il Team Astana prendono posizione a favore dei propri atleti e contro la fuga di notizie mentre Michele Ferrari nega

Vinokourov

Vinokourov

Alexander Vinokourov, direttore generale dell’Astana, interviene sulla questione, emersa negli scorsi giorni, del dossier della Cycling Anti-Doping Foundation (CADF) che segnalerebbe rapporti tra alcuni atleti del team kazako e Michele Ferrari.

Vinokourov che fu a suo tempo un adepto del medico italiano e fu squalificato per due anni per doping, ora tuona sulla “fuga di notizie” che ha portato il quotidiano danese Politiken, la televisione danese DR ed il quotidiano norvegese VG a far uscire la news incriminata.

Dopo che Fuglsang e Lutsenko, i due atleti chiamati in causa, hanno diramato tramite i propri canali social una dichiarazione di estraneità agli accadimenti narrati dai media, ora è Alexander Vinokourov a portare sostegno alla posizione degli atleti.

Il direttore dell’Astana ha sempre sostenuto l’infondatezza dell’assioma Ferrari=Doping ed ora tiene alto il muro difensivo del team che, attraverso il sito web ufficiale, ha sottolineato come la CADF “non ha riscontrato alcuna violazione confermata delle regole antidoping e di conseguenza non è stata avviata alcuna azione disciplinare né contro i ciclisti né il team”.

L’attenzione di “Vino” e della formazione kazaka si concentra, come detto, sulla fuoriuscita di notizie certamente delicate:

“speriamo che il CADF conduca un’indagine su come le informazioni sono state rese pubbliche al fine di evitare di ripetere queste situazioni in relazione a qualsiasi altra squadre”.

Certamente queste notizie, vere o false che siano, hanno adombrato l’immagine dell’Astana e del ciclismo in generale che, da molti anni, sta lottando per “pulire” la propria immagine.

Secondo quanto riportato dal noto sito cyclingnews.com lo stesso Michele Ferrari ha voluto segnalare la propria estraneità alle notizie che stanno circolando in questi giorni:

“Non ho più avuto rapporti con gli atleti del Team Astana da oltre 10 anni e non sono fisicamente presente ed una singola gara dal 1994”.

 

 

 

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi