Vincenzo Nibali concentrato sulla vittoria

Vincenzo Nibali si confronta con Contador

Vincenzo Nibali dimostra una “rabbia” maggiore del solito e dopo la tappa di Como si confronta con Alberto Contador

Nibali (fonte pagina facebook)

Nibali (fonte pagina facebook)

Vincenzo Nibali a Como ha limato 40 secondi allo sfortunato Primoz Roglic dimostrando quella “cattiveria” necessaria per conquistare il terzo titolo al Giro d’Italia. Lo squalo ha controllato la prima settimana caratterizzata da un percorso prettamente pianeggiate per poi testate la solidità dello sloveno nelle tappe finali della seconda settimana.

Il distacco da Roglic si è creato nelle cronometro mentre quello nei confronti di Carapaz si è creato nel momento in cui l’italiano e lo sloveno “si sono guardati” troppo lasciando allungare il ciclista della Movistar.

“Nella prima settimana del Giro 2019 era solo importante evitare incidenti o farsi trovare impreparato in qualche caduta. Roglic si è dimostrato atleta solido e Carapaz ha confermato di essere molto esplosivo sulle salite e sta correndo molto bene. Attendiamo la terza settimana per vedere cosa accadrà” he detto Vincenzo.

Lo squalo, al termine della frazione di Como ha scambiato alcune confidenze con un ospite d’eccezione: Il Pistolero Alberto Contador:

“ho detto ad Alberto che lui è ancora fonte di ispirazione per me. Lui correva per vincere e basta, non era interessato al secondo o al terzo posto, contava solo vincere per lui e questa cattiveria è ciò che serve”.

Nibali vuole aggiungere un’altra maglia rosa a quelle del 2013 e del 2016, nella frazione di domenica ha tentato un numero degno del Lombardia dopo aver fatto lavorare duramente il compagno di squadra e amico Damiano Caruso. Lo squalo si è portato dietro Carapaz mentre Roglic, tra i problemi meccanici e la caduta che lo ha coinvolto lungo l’ultima discesa dal Civiglio, ha perso terreno.

“Carapaz ha dimostrato di essere molto bravo e mi ha seguito quando ho attaccato. Ho continuato con l’attacco e ho visto che stavamo guadagnando qualcosa su Roglic. Ora arriva l’ultima settimana, la più dura, vedremo cosa accadrà: Roglic ha la crono dalla sua parte e non deve correre solo contro di me perché ci sono altri ciclisti forti e lo stesso Yates sta entrando in forma” ha concluso Vincenzo Nibali.

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi