Van der Breggen conquista le Strade Bianche

Van der Breggen doma le Strade Bianche

Van der Breggen domina la quarta edizione delle Strade Bianche femminile, bene Elisa Longo Borghini che chiude terza

VAN DER BREGGEN

VAN DER BREGGEN

Van der Breggen conquista la quarta edizione della Strade Bianche femminile, disputata su di un tracciato reso tremendamente fangoso dalla pioggia incessante. L’attacco decisivo è arrivato nel penultimo tratto, a Colle Pinzuto, quando si sono mosse Elisa Longo Borghini (Wiggle High5) ed Anna van der Breggen (Boels Dolmans). La fortuna, però, non è stata amica nella nostra campionessa che ai meno 18 chilometri dall’arrivo della corsa ha avuto un guaio meccanico che ha consentito alla Olandese di involarsi verso il successo finale.

Elisa è stata raggiunta da  Kasia Niewiadoma (Canyon-Sram) e le due ragazze si sono messe all’inseguimento della fuggitiva. A meno cinque chilometri dall’arrivo il vantaggio di Anna Van Der Breggen è di un minuto e dieci secondi che le regala tranquillità nell’affrontare gli ultimi tratti scivolosi ed antrare a Siena con un margine elevato che le consente di tagliare il traguardo di Piazza del Campo a braccia levate.

Per il terzo anno di fila, quindi, è la polacca Niewiadoma a  salire sul secondo gradino del podio, stavolta a 49″. Terza a 59″ Elisa Longo Borghini, chebissa il risultato del 2015. Quarto posto a 1’32” per la campionessa del mondo, la neerlandese Chantal Blaak (Boels-Dolmans), che l’ha spuntata sull’australiana Lucy Kennedy (Mitchelton-Scott). Seguono Jenneke Ensing (Alé Cipollini) a 1’37”, Amanda Spratt (Mitchelton-Scott) a 1’41”, Ashleigh Moolman (Cervélo Bigla) a 2’25”, Ellen van Dijk (Team Sunweb) a 2’36” e Cecilie Uttrup Ludwig (Cervélo Bigla) a 2’50”.

 

 

 

Condividilo sui tuoi socialShare on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi