Valverde: addio al ciclismo nel 2021

Valverde: saluta il ciclismo nel 2021

Valverde: addio al ciclismo nel 2021 ma prima la concentrazione è massima in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020

Valverde (fonte pagina facebook)

Valverde (fonte pagina facebook)

Valverde ha confermato che appenderà la bicicletta al chiodo al termine della stagione sportiva 2021, l’ex campione del mondo a quel punto avrà 41 anni compiuti e un palmares da far invidia al mondo intero. Evidentemente le vittorie ottenute sino ad oggi da “Don Alejandro” sono già in grado di saziare la fame anche dei più voraci ma lo spagnolo ricorda che “Mi manca una medaglia olimpica nel mio curriculum”.

Il traguardo delle Olimpiadi di Tokyo 2020 è un obiettivo dichiarato dello spagnolo tanto che, in passato, aveva affermato di volersi ritirato dopo la rassegna a cinque cerchi. Ora, dopo l’estensione di contratto con la Movistar, la data dell’addio è fissata per fine 2021.

“Voglio fare altre due stagioni al massimo livello e andarmene dal plotone per dedicarmi ad un ruolo organizzativo nel team per far crescere quella grande famiglia che è la Movistar” ha dichiarato il ciclista iberico a Cyclingnews.

Dopo aver conquistato 14 successi nel 2018 coronate dal titolo di Campione del Mondo, il 2019 dello spagnolo non è stato dei migliori con “sole” 5 affermazioni personali ed ora Alejandro è carico come una molla per un anno ricco di appuntamenti golosi.

“Devo essere conscio che gli anni passano per tutti e che la stanchezza la si smaltisce più lentamente a questa età ma se non mi sentissi in grado di poter competere per vincere avrei già mollato da tempo – spiega Valverde.

L’età certamente è un limite e lo spagnolo ne è ben conscio ma a volte le motivazioni possono andare oltre i limiti posti dalla carta di identità. Per arrivare ai vertici di uno sport contano le doti fisiche, è chiaro, ma hanno altrettanto peso le virtù mentali dell’atleta e, soprattutto, le motivazioni. Ma quali motivazioni potrebbe avere uno degli atleti più decorati del gruppo che solo un anno va correva con la maglia iridata?

A rispondere è proprio “Don Alejandro”: “Mi manca la medaglia olimpica nel mio curriculum, sono contento dei miei allori ma vincere una medaglia olimpica sarebbe la ciliegina sulla mia carriera”.

Quale sarà il cammino di avvicinamento alle Olimpiadi di Tokyo 2020 di Valverde? Lo spagnolo sarà al Tour ma con l’idea di valutare durante la corsa se arrivare sino a Parigi:

“è duro scegliere ma il Tour è il Tour e va rispettato, voglio arrivare al 100% a Tokyo e forse sarebbe meglio optare per il ritiro prima della fine della corsa francese per acclimatarmi al fuso nipponico”.

Il Tour di quest’anno sarà il tredicesimo che vedrà al via Valverde ma le gerarchie in casa Movistar, con l’ingresso di Enric Mas, potranno consentire a Alejandro di decidere in corsa la propria strategia:

“voglio aiutare Enric e Soler a crescere sono due ottimi ragazzi con margini di miglioramento quindi mi sacrificherò per loro e per il team durante la corsa francese. Spero che i loro obiettivi coincidano con i miei”.

 

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.