Valentina Carretta ciclista varesina

Valentina Carretta (fonte wikipedia)

Valentina Carretta (fonte wikipedia)

Valentina Carretta, la sua carriera

Valentina Carretta ciclista varesina, fenomenale nelle categorie giovanili e da professionista vincitrice di una tappa dell’Energiewatch Tour 2013 

Valentina Carretta nasce a Varese il  16 settembre 1989 ma cresce a Caravate, sempre in provincia di Varese. Si avvicina al ciclismo giovanissima, a soli sette anni, e nelle categorie giovanili conquista ben otto titoli provinciali, si laurea due volte campionessa regionale lombarda ed ai campionati italiani ottiene due bronzi.

Nel 2008 Valentina passa professionista tra le fila della Top Girls Fassa Bortolo-Raxy Line di Lucio Rigato e nel 2009 coglie un buon secondo posto alla Bern-West in Svizzera ed è al via del Giro d’Italia rosa cogliendo il 23esimo posto finale. A fine stagione viene convocata in nazionale come riserva per la spedizione azzurra ai Campionati del Mondo di Mendrisio.

Nel 2010 Valentina Carretta è quinta alla Sparkassen Giro Bochum vinta da  Ellen van Dijk, e ottiene il decimo posto nella classifica dei giovani dell’Holland Ladies Tour. Al Giro d’Italia la varesina è venticinquesima; convocata per i Campionati del Mondo di Melbourne 2010 chiude al 68esimo posto la prova in linea contribuendo al successo finale di Giorgia Bronzini.

Nel 2012 Valentina passa alla MCipollini–Giambenini ottenendo il sesto posto nella seconda tappa del Memoria Michela Fanini e l’ottavo posto nella classifica generale del Trophée d’Or Féminin vinto da Elena Cecchini. Al Giro d’Italia la varesina è 24esima.

Nel 2013 per Valentina vince per distacco la quinta e ultima tappa dell’Energiewatch Tour andando in avanscoperta con altre otto atlete e affondando, poi, nell’ultimo passaggio del circuito, un attacco che non lascia scampo alle compagne di fuga. Valentina prende un vantaggio che le consente di tagliare l’arrivo in solitaria davanti alla sudcoreana Sung Eun Gu ed alla tedesca Romy Kaspe. La varesina viene convocata per per il Campionato del Mondo di Firenze, prendendo parte alla cronosquadre chiusa al quinto posto dalle azzurre. Al Giro d’Italia rosa 2013 chiude al 30esimo posto.

Nel 2014 la ventiquattrenne di Caravate decide di lasciare il ciclismo agonistico proprio quando il campionato italiano percorre le strade del varesotto, Valentina che a lungo si era preparata per la prova tricolore, sente venir meno la fiducia e decide per scendere di sella.